L’herpes labiale: rimedi, fattori e contagio

L’herpes labiale sgradito e fastidioso che il più delle volte ha la tendenza a ripresentarsi con quel senso di bruciore e indurimento  sulle labbra, quel pizzicore ormai noto: ecco, sta tonando l’herpes.

Ovviamente il modo più facile per contrarre  il virus la prima volta è per contatto diretto con il liquido contenuto nelle vescicole  cutanee, per esempio con un bacio. Ma ci si può infettare anche in modo indiretto (sfregamenti, asciugamani comuni, mani che sono state in contatto con le labbra).

Benché diverso dal herpes genitale, l’herpes labiale può attaccare le parti intime in seguito a sesso orale con sintomi anche più fastidiosi. Il momento in cui si è più contagiosi è prima che la vescicola crostifichi.

Le cause scatenanti sono i momenti di forte stress, sforzi fisici, momenti di abbassamento  delle difese immunitarie  ma anche l’esposizione alla luce solare soprattutto se non graduale.

Vescicole disposte a grappolo, decisamente antiestetiche  e alquanto fastidiose che partono sotto forma di bollicine  poi crostificano fino a regredire nel giro di 10 giorni. La sua caratteristica è quella di ripresentarsi, la colpa è tutta del virus: herpes simplex, la prima volta si prende per contagio poi può restare dormiente per poi ricomparire.

Ai primi sintomi indurimento, senso di punturina  si ricorre a prodotti antivirali a base di aciclovir, per via orale 5 volte al giorno.

Ricerca personalizzata