Ligue 1 diciannovesimo turno: stecca il Monaco, il PSG può scappare

È ormai un concetto assodato che, nel calcio, chi è davanti a tutti al giro di boa nel 70% dei casi vince il campionato. Questo dato fa sperare il Paris Saint-Germain, visto che da ieri la squadra capitolina, complice la sconfitta del Monaco di Claudio Ranieri, si è laureata campione d’inverno. La pesante sconfitta casalinga de Les rouge et Blanc contro il modesto Valenciennes (1-2, Falcao al rientro sbaglia un calcio di rigore ndr) ha regalato ai parigini questo titolo simbolico infatti, anche in caso di sconfitta della compagine allenata da Laurent Blanc nello scontro diretto contro il Lille, i campioni in carica manterrebbero 1 punto di vantaggio sui mastini guidati da René Girard.

La quarta forza della Ligue 1, il Bordeaux, potrebbe approfittare di un eventuale scivolone del Lille per avvicinarsi al terzo posto che vale i preliminari di Champions League, ma il match in trasferta contro l’Olympique Marsiglia presenta molte insidie: l’OM non vince da tre gare e vorrà chiudere bene un anno non troppo positivo e la spinta del Velodrome potrebbe risultare decisiva.

Nel turno dei big match spunta anche Saint Etienne-Nantes. I verdi e i canarini si giocano il quinto posto che vale l’Europa League, con i primi che vorrano dare continuità alla vittoria di Montpellier e i secondi che devono riscattare la sconfitta casalinga contro il Tolosa.

Il Lorient, reduce da 5 vittorie consecutive e 6 risultati utili, affronta in casa il Lione e vuole continuare a stupire, ma ad attenderlo ci sarà un leone ferito, a causa della clamorosa vittoria sfumata settimana scorsa contro il Marsiglia.

Il Tolosa, in serie positiva da quattro turni, ospita il Guingamp; obbligato a vincere il Montpellier contro il Bastia, dopo la vittoria del Valenciennes la zona retrocessione è a soli 2 punti.

Chiudono il programma della 19.a giornata Sochaux-Rennes, Nizza-Evian TG e Stade Reims-Ajaccio.

Ricerca personalizzata