Lioness Hidden Treasures: l'album della Winehouse conquista le vette britanniche

Si tratta dell’ultimo album di Amy Winehouse, quello che racchiude dei “tesori nascosti”: canzoni che hanno impegnato Amy nella stesura e incisione, prima di quel maledetto 23 Luglio, quando Amy Winehouse non ce l’ha fatta.

A cinque mesi dalla sua morte è uscito il 5 dicembre l’album “Lioness Hidden Treasures”, che si è posizionato alla vetta delle classifiche inglesi tra i dischi più venduti della settimana facendo realizzare ad Amy record di vendite, quello di 194 mila copie vendute nel solo week-end. Un successo sicuramente dovuto anche alla corsa agli acquisti di Natale, periodo nel quale gli album più rari e pregiati cadono nel mirino di chi vuole portare sotto l’albero regali originali.

Ridurre però questi risultati di classifica ad uno shopping natalizio sarebbe troppo marginale perchè il cd è la testimonianza della voglia che Amy aveva ancora voglia di vivere e soprattutto di cantare e comporre: 12 brani inediti recuperati dalla famiglia e dal suo produttore Mark Ronson, con il desiderio non solo di portare alla luce gli ultimi lavori della cantante ma anche per devolvere i profitti alla Amy Winehouse Foundation, che si occuperà di devolvere parte dell’incasso in beneficenza.

L’album contiene anche il singolo inciso con Tony Bennet, “Body Soul” ed il brano “Our Day will come”, lanciato in rotazione radiofonica nel Regno Unito. A detta del produttore che si è occupato della pubblicazione dell’album, alcuni dei pezzi erano stati scartati da Amy che pur avendo impiegato ore ed ore di registrazione per inciderli, riteneva fossero poco adatti agli standard delle  pubblicazioni discografiche.

Ricerca personalizzata