Livorno e Milan a caccia di punti nel secondo anticipo del 15^ turno

Oggi pomeriggio andrà in scena il secondo anticipo della 15a giornata di Serie A. Ad affrontarsi ci saranno il Livorno, reduce da una secca sconfitta in quel di Verona contro il Chievo, e il Milan, che ha lo scopo di agguantare la seconda vittoria consecutiva del campionato, lontano dallo stadio “Giuseppe Meazza”.

A rischio il futuro del tecnico del Livorno Davide Nicola: la sua squadra non vince dallo scorso 3 novembre (1-0 all’Atalanta) e non segna in campionato proprio da quella partita. Il presidente Spinelli è un uomo che sa attendere e che fino a questo momento non ha mai pensato di allontanare dalla panchina il mister che ha riportato in Serie A la formazione granata. Un insuccesso contro il Milan, però, farebbe traballare ancor di più la posizione del tecnico piemontese. Dall’altra parte Max Allegri, altro mister criticato parecchio nelle scorse settimane, che ora ha ritrovato un po’ di serenità in seguito alla buona prestazione casalinga col Genoa e alle vittorie sui campi di Glasgow e Catania, senza dimenticare lo strepitoso exploit di Kakà. Scherzosamente l’allenatore toscano in conferenza stampa ha dichiarato: “Il panettone ormai ho imparato a mangiarlo con anticipo, verso settembre o ottobre…”.

A proposito di Ricardo Kakà. Il talento brasiliano è ad un passo dal 100esimo gol con la maglia del Milan e in settimana ha promesso una sorpresa speciale nel momento in cui raggiungerà questo importante traguardo. La festa ci sarà stasera a Livorno? Comunque sia, il Mondiale 2014, che si giocherà nella sua patria, non è più un miraggio se continuerà su questi livelli. Rimanendo in casa rossonera, finalmente riecco in campo il giovane Mattia De Sciglio, pronto a prendersi la corsia di destra in attesa di Abate; Muntari è ancora out per cui Poli dovrebbe porsi al fianco di Montolivo e De Jong. Davanti, nel 4-3-2-1, ci saranno Birsa e Kakà a supporto di Mario Balotelli. Attenzione però ad El Shaarawy: il classe ’92 ha giocato una ventina di minuti circa domenica scorsa e in conferenza stampa Allegri non ha chiuso completamente le porte per un suo utilizzo dal 1′.

Il Livorno, stando alle parole di Nicola, darà tutto in campo per portare a casa punti. “Col Chievo è stata una delle partite più sbagliate da quando mi trovo qui. Il Milan ha qualità ma dobbiamo limitarlo e ripartire nella maniera giusta”, ha dichiarato il mister alla vigilia della partita. Ci sono ancora dei dubbi circa la formazione che sarà schierata contro il Milan: Mbaye dovrebbe spuntarla su Gemiti per il ruolo di esterno sinistro nei cinque centrocampisti del 3-5-2 proposto dall’allenatore; capitan Luci torna al suo posto in mezzo al campo e in attacco ci sarà con ogni probabilità Siligardi vicino a Paulinho. Greco è in dubbio per un problema alla schiena, mentre è confermata la difesa formata da Coda, Emerson e Ceccherini.

La formazione toscana, da tempo, è considerata una “colonia interista” per la quantità di giocatori che sono arrivati in prestito dalla società da poco passata nelle mani dell’indonesiano Thohir. Sarà dunque una sorta di clima-derby per i vari Bardi, Duncan, Benassi e Mbaye.

Sono solamente cinque i punti che separano in classifica Milan e Livorno. Le due formazioni infatti non hanno avuto un inizio di stagione particolarmente brillante, per cui entrambe vorranno a tutti i costi recuperare i punti persi fino a questo momento. Il Livorno deve vincere per uscire, sebbene momentaneamente, dalla zona calda della classifica; il Milan deve vincere per continuare la corsa al terzo posto. Insomma, un antipasto da non perdere quello del “Picchi”. Fischio d’inizio alle ore 18.

Ricerca personalizzata