Livorno, esonerato Nicola. Sarà Perotti il nuovo tecnico

La sconfitta contro il Parma è stata fatale a Davide Nicola esonerato dal Livorno: l’annuncio era nell’aria, mancava solo il comunicato ufficiale arrivato in giornata, tramite il quale veniva resa pubblica una decisione societaria già presa da qualche ora.

Una situazione in classifica deficitaria, una serie di prestazioni non all’altezza e salta un’altra panchina nella nostra serie A. Dopo Allegri al Milan è il turno di Nicola che saluta Livorno con 13 punti in classifica, attualmente al penultimo posto: appena 3 le vittorie ottenute dall’allenatore alla guida della squadra toscana in questa annata. Una storia d’amore quella tra Spinelli e l’ex difensore intensa, con il presidente più volte pronto a difendere l’operato del proprio allenatore dopo un avvio di stagione turbolento.

Nicola esonerato dopo aver condotto brillantemente la squadra alla promozione nella scorsa stagione: un euforico Spinelli, dopo la cavalcata verso la serie A, gridava la sua gioia in estate esaltando il giovane allenatore: parole d’elogio per le sue qualità umane, paragonandolo a Mazzarri, altro tecnico passato per Livorno. Gli attestati di stima non sono bastati e adesso per i toscani si profila uno scenario del tutto nuovo.

I problemi economici e societari hanno enormemente condizionato la scelta, lasciata in stand by in attesa di capire quale potesse essere la soluzione più adeguata. In un primo momento erano circolati i nomi di Di Carlo o Zanetti, allenatore della primavera in procinto di promozione in prima squadra. Ora invece l’annuncio che affida la salvezza della squadra ad Attilio Perotti.

Allenatore esperto e navigato, già membro dello staff tecnico del Livorno, Perotti subentra a Nicola con il beneplacito della dirigenza, che conta sul trascorso calcistico del nuovo tecnico piuttosto che puntare su scelte ardite e rischiose come Zanetti.

Ricerca personalizzata