Livorno, Mimmo Di Carlo è il nuovo allenatore

Non c’è stato il ritorno di Davide Nicola sulla panchina del Livorno. A sostituire Perotti che dopo la pesante sconfitta di Roma ha rinunciato alla guida tecnica della squadra è stato chiamato Domenico di Carlo. L’allenatore di Cassino rileva così una squadra totalmente allo sbando che dopo un avvio di campionato incoraggiante, ha collezionato diverse brutte figure, basti pensare che nelle ultime nove partite disputate la compagine labronica ha raccolto la miseria di un punto.

Di Carlo torna su una panchina di serie A dopo poco più di un anno. La sua ultima esperienza è stata al Verona, sponda Chievo dove il 2 ottobre del 2012 è stato sollevato dall’incarico dopo una serie di sconfitte. Il tecnico comunque nella sua carriera ha comunque ottenuto anche dei buoni risultati facendo esplodere il Mantova in serie B e due salvezze di fila conquistate sulla panchina del Chievo. Il passaggio alla Sampdoria nell’estate 2010 è stato un passo falso dovuto anche alla smobilitazione dei giocatori dopo lo sfortunato preliminare di Champions League contro il Werder Brema. Quella squadra perse improvvisamente Pazzini e Cassano e Di Carlo fu esonerato per colpe non sue, infatti a maggio arriverà un’amara retrocessione per i blucerchiati.

Adesso questa nuova avventura: il Livorno ha delle carenze nel suo organico, la salvezza è un obiettivo difficile da raggiungere ma vedremo se il nuovo tecnico riuscirà a dare la scossa necessaria a tutto l’ambiente. Si parte con un match delicato già da domenica: a Livorno sarà di scena il Sassuolo. Le due squadre si daranno battaglia per raccogliere punti preziosi per cercare di emergere dalle zone basse della classifica, è già una partita decisiva.

Ricerca personalizzata