Dopo la conduzione del Festival della canzone italiana e le varie polemiche a seguito dello stesso, Luciana Littizzetto torna in onda su Rai 1 da lunedì 10 marzo alle 21.15 con la seconda stagione della fiction Fuoriclasse che verrà trasmessa in 8 puntate.

Già dalla prima stagione ricordiamo che Lucianina vestiva i panni di Isa Passamaglia, una docente di Lettere e Latino nel liceo scientifico Caravaggio di Torino: lasciata dal marito Riccardo Tramola per una donna molto più giovane di lei, Isa è costretta a far quadrare i conti in casa cercando di ‘sopravvivere’ all’ambiente scolastico, oltre che crescere il figlio da sola.

Cosa accadrà quindi nella seconda stagione?

Intervistata da Tv Sorrisi e Canzoni, Luciana Littizzetto ha anticipato che la protagonista avrà una gravidanza inaspettata:« È incredibile, ma succede! Isa pensa di avere la gastrite o sintomi di una precoce menopausa. Tutto si immagina, insomma, tranne che essere incinta».

Nonostante la sopraggiunta gravidanza, Isa Passamaglia – ancora fidanzata con Enzo Vivaldi (Fausto Maria Sciarappa) – continuerà a seguire i suoi alunni assumendo il ruolo di vicepreside. Ben presto, però, la sua vita privata verrà scossa dal ritorno dell’ex marito (Neri Marcorè).

Il cast verrà inoltre arricchito dalla presenza di tre nuovi professori interpretati da Giulia Bevilacqua, Ettore Bassi e Giulio Scarpati (che sarà il nuovo preside).

I tre anni di pausa non sono comunque passati invano, come spiega il regista Riccardo Donna (che si è dedicato nel frattempo ad altri progetti) nelle note di regia pubblicate sul sito della Rai:«Una fotografia (Armando Buttafava) brillante, piena di colori; un montaggio (Emanuele Foglietti) veloce con ritmo e freschezza nella narrazione. Una colonna sonora (Femme Piège) pensata proprio con lo scopo di assecondare la mia voglia di cambiare passo, di dare una nuova veste sonora alla commedia romantica. Un cast (Claudia Marotti) di grandi attori che circonda la nostra protagonista, Luciana Littizzetto. E in più, una squadra di giovani attori alle prime esperienze, frutto di una lunga selezione».

Chissà se la fortuna della serie più seguita degli ultimi mesi ( Braccialetti Rossi ) bacerà anche quest’ultima creazione promossa dalla “Rai“. Si spera dunque in un radicale coinvolgimento del pubblico giovane, per un “Fuoriclasse” fatto “per ridere, per piangere e per pensare“.