Madonna: la grande performance al Superbowl e lo "scandalo"

Proprio ieri c’è stato il Superbowl: evento sportivo americano che si sta trasformando anche in un evento musicale, e il picco forse l’ha raggiunto proprio ieri con la performance della regina del pop  Madonna.

A detta della rivista Rolling Stones, il Superbowl sarà ben presto da considerarsi come uno degli eventi più attesi negli anni a venire al pari dei Grammy Awards e di Sanremo, e a rafforzare di più questa convinzione ci ha pensato la Signora Veronica Ciccone che ieri si è esibita in una delle sue esilaranti performance che ha presentato non solo il nuovo singolo, “Give me all your luvin’ “, ma l’ha vista protagonista di un medley dei pezzi più memorabili della sua carriera.

L’intermezzo musicale era attesissimo e Madonna non ha deluso le aspettative di un pubblico che non era lì solo per l’evento sportivo ma anche per lei. La regina del pop si è presentata in un’atmosfera epica, trasportata su un carro trainato da antichi romani: lei era su un trono, come una novella Cleopatra vestita di nero e con accessori in dorato.

La serata si è aperta con Vogue: coreografie curatissime e lei super scatenata, ma sempre con eleganza pronta a muoversi da una parte all’altra del palco. Si passa poi a “Music”, dove ad arricchire la performance ci hanno pensato ballerini di street dance e un equlibrista, sempre vestito da antico romano, e poi è il momento dell’atteso “Give Me All Your Luvin’ “ insieme a Nicky Minaj e M.I.A ed è qui che ci scappa lo scandalo quando la rapper alza un dito medio che al pubblico americano non piace per niente. La performance però è degna del miglior spettacolo: ballerine dal look egizio che danzano secondo lo stile Cheerleaders, instacabili fino all’arrivo di Cee Lo Green che preannuncia il nuovo scenario. E’ il momento del soul: ecco Madonna e i suoi ballerini vestiti di abiti neri lunghi con paillettes, per intonare una bellissima e corale “When You Call my Name” con la bellissima scritta finale in dorato sul palco World Peace. Duetto interessante e denso quello della voce dolce e sottile di Madonna con quella intensa e doppia di Cee Lo Green, con qualche virtuosismo che fa scappare l’emozione.

Non c’è da stupirsi se di una performance così ricca, quasi in stile Broadway, gli americani sottolineino lo sgradevole dito medio: questa volta ad una Madonna che è stata più tranquilla e brillate del solito negli ultimi tempi, si può perdonare questo piccolo sgarbo. E dubbi non ce ne sono: Madonna le fa un baffo a Lady Gaga.

Ricerca personalizzata