Marilyn Manson: nuovo album e nuova etichetta per il reverendo del rock

La casa discografica Interscope lo aveva impietosamente licenziato, ma il reverendo non si è arreso: è nata così la collaborazione con l’etichetta inglese Cooking Vinyl, con la quale ci sono accordi per il prossimo album in uscita nel 2011. La Cooking Vinyl ha preso vita nel 1986 come etichetta specializzata nella musica folk, ma ha presto ampliato il proprio raggio d’azione riscuotendo successo in diversi ambiti musicali. E’ stato proprio questo a convincere Manson, che in favore della Cooking Vinyl ha rifiutato allettanti proposte: la rockstar si è infatti dichiarata piacevolmente colpita dal lavoro compiuto dalla casa discografica nel disco di ritorno dei Prodigy “Invaders Must Die”, pubblicato lo scorso anno.

Il nuovo album, che si preannuncia duro e cattivo più che mai, con un sound aggressivo pronto a rivelare un Manson al massimo della propria grinta, si appresta quindi a raggiungere le vette delle classifiche di tutto il mondo, come già avvenuto coi precedenti “Mechanical Animals” del 1988 e “The Golden Age Of The Grotesque” del 2003. L’album, di cui ancora non è stato reso noto il titolo ed attorno al quale vige ancora il più totale riserbo, sarà infatti distribuito dalla Cooking Vinyl in 45 Paesi: si tratta della più grande operazione commerciale finora intrapresa dalla casa discografica, che prevede un lancio iniziale di 500.000 copie solo negli Stati Uniti.

Ricerca personalizzata