Materazzi, durissimo attacco a Benitez via Twitter

Sono trascorsi ormai 4 anni da quando Rafa Benitez, scelto come allenatore dell’Inter nel post-Mourinho, fu esonerato da Massimo Moratti. A pesare sulla scelta del Presidente furono, più dei risultati ottenuti, i difficili rapporti con lo zoccolo duro dello spogliatoio, capeggiato da Marco Materazzi, che non ha mai accettato il fatto che il tecnico spagnolo volesse cancellare le tracce della gestione precedente dopo il suo arrivo. Diverse volte in questi anni l’ex difensore lo ha accusato, ma l’attacco di ieri via twitter è di sicuro il più pesante e diretto. Dopo la brutta sconfitta del Napoli sul campo dell’Atalanta, “Matrix” ha usato il social network dei 140 caratteri per sintetizzare il suo disprezzo verso “Rafa”:

Stessa tattica….stessi modi…stessa paraculaggine…Iniziano a conoscerti, meglio tardi che mai….#gelosia

Nel tweet Benitez non viene citato direttamente, ma il riferimento è palese. A Materazzi il suo modo di fare non è mai piaciuto, come anche le diverse dichiarazioni contro la società nerazzurra, e già nel 2012, nel corso di un’ospitata nel programma televisivo “Undici”, espresse il suo pensiero in modo chiaro: “Con Benitez non mi trovai bene: avevo attaccato sul mio armadietto le prime pagine dei giornali con i momenti più importanti della mia carriera: l’Inter di Mourinho e la Nazionale di Lippi. Lui li tolse: pensava di sapere tutto, ma uno che fa così ha paura pure della sua ombra“.

La risposta del tecnico a queste dichiarazioni non si fece attendere: “Marco Materazzi sta mentendo, le sue sono solo bugie. Tutto ciò che ha detto è falso. Semplicemente falso. Tutto quello che ha detto riguardo a Mourinho non è vero, così come non è vero che sapevo già che sarei andato all’Inter. Non lo sapeva nessuno, anche questa è una bugia. È un bugiardo“.

Nemmeno Sir Alex Ferguson nella sua autobiografia ha usato parole dolci contro lo spagnolo, che però in questo momento ha ben altri problemi a cui pensare. Dopodomani c’è una delicata semifinale di Coppa Italia contro la Roma, e una vittoria contro i fortissimi giallorossi sarebbe la miglior risposta possibile ai detrattori.

Foto: canaleinter.it

Ricerca personalizzata