Meggiorini accusa la Juve: “Il loro dodicesimo uomo è l’arbitro”

Le polemiche sono state tante, anzi anche troppe. Bastano le litigate nei bar ad animare i lunedì, non servirebbero parole molto pesanti da parte dei tesserati. Questa volta ci è cascato Riccardo Meggiorini, punta del Torino che nella mattinata ha pubblicato sul proprio profilo Twitter un messaggio non proprio tenero verso la Juventus e verso la classe arbitrale.

tweet Meggiorini

Parole molto forti che seguono quelle del deputato del PD Marco Miccoli che vedeva un’aria strana intorno al massimo campionato. Ovviamente il giocatore di Ventura si riferisce nello specifico a Rizzoli reo, secondo i granata, di non aver comminato la seconda ammonizione a Vidal e di non aver concesso un rigore a dieci minuti dalla fine per il contatto tra Pirlo ed El Kaddouri.

I tifosi bianconeri hanno reagito al tweet in maniera veemente ricordando anche una trattenuta in area di Glik su Llorente sugli sviluppi di un corner. Il fallo non è stato notato da quasi nessuno ma effettivamente c’erano gli estremi per accordare il penalty alla squadra di Antonio Conte che ha ammesso che non sarebbe stato scandaloso assegnare il rigore agli avversari.

Non è la prima volta che l’ex attaccante del Bari si rende protagonista di episodi controversi contro la Juventus. Dopo il derby dello scorso aprile vinto dalla Juve per 2-0, Pogba aveva dichiarato di essere stato insultato in maniera pesante e razzista da Meggiorini che ha smentito l’impronta razzista ma ha confermato di aver insultato il francese. Comunque di seguito c’erano state le scuse della punta veronese.

Il profilo Twitter, preso letteralmente d’assalto da diversi supporters, è stato chiuso presumibilmente dal diretto interessato dopo la valanga di insulti provocati dal messaggio incriminato. Insomma non si può certo dire che Meggiorini non se la sia andata a cercare, forse a volte servirebbero meno tweet provocatori e risposte più convincenti sul terreno di gioco.

Ricerca personalizzata