Mei: da oggi il via allo sciopero

Mei scioperoDopo le minacce lanciate nei giorni scorsi, che evidentemente non hanno dato risultati, l’organizzatore del Mei (Meeting Etichette Indipendenti) Giordano Sangiorgi ha annunciato ufficialmente lo sciopero contro le radio che boicottano la musica italiana, riservandole uno spazio troppo limitato nel palinsesto. “Dal momento che non c’e’ stato nessun segnale di apertura da parte delle radio nei nostri confronti, che smentisca quanto sostenuto da tutto il mondo della musica italiana, dai piccoli artisti indipendenti fino a tanti big italiani, invitiamo gli ascoltatori ad attuare uno sciopero contro i grandi network radiofonici privati nazionali nei giorni del Mei di sabato 27 e domenica 28 novembre e invitiamo a non sintonizzarsi sulle radio che boicottano la nuova musica italiana”, ha infatti dichiarato Sangiorgi.

Mei sciopero

L’accusa era stata formulata sulla scia delle proteste dei Negramaro, amareggiati per i pochi passaggi radiofonici riservati al loro singolo “Sing-hiozzo”, che pure sta registrando ottimi risultati di vendita e che a poche ore dalla pubblicazione è schizzato in cima alle classifiche di vendita. Giordano Sangiorgi aveva dunque chiesto alle emittenti radiofoniche di dare spazio agli eventi riguardanti il Mei, che costituisce ormai la più importante rassegna dedicata alla musica indipendente in Italia. Richiesta che, evidentemente, non è stata accolta.

Ricerca personalizzata