Michael Fassbender porterà al cinema le leggende irlandesi sul guerriero celtico Cuchulain

    Continua il momento d’oro per Michael Fassbender. Dopo l’ottima prova in “Shame” di Steve McQueen, vergognosamente assente dalle nomination ai prossimi Academy Awards, e dopo aver girato il nuovo film sci-fi diretto da Ridley Scott intitolato “Prometheus“, l’attore tedesco non accenna a fermarsi, dopo aver già confermato la sua presenza nel nuovo progetto dell’amico McQueen intitolato “Twelve Years a Slave“, ed essere stato annunciato dallo stesso Scott come probabile protagonista del film “The Counselor“.

    Il lavoro per questi due importanti registi però non è il solo. Fassbender e lo sceneggiatore Ronan Bennett, lo stesso di “Nemico Pubblico“, si sono infatti accordati per lavorare insieme ad un dramma, ancora senza nome, incentrato sulla figura del guerriero celtico Chuchulain.

    Il progetto sarà ambientato in Nord Irlanda e prenderà spunto dal Ciclo dell’ Ulster, una serie di leggende della mitologia irlandese ambientate nel Secolo VIII. La storia ruoterà intorno a Re Conchobar mac Nessa, e al conflitto fra la sua Tribù Uliad e quella della regina Medb Conchatta. Fassbender, oltre a produrre, sarà protagonista nei panni di Cuchulain, il nipote di Conchobar, guerriero in possesso di poter sovrannaturali. Il più famosi dei racconti del ciclo è “Il furto del bestiame del Cooley”, dove Cuchulain da solo sgominerà un intera armata mandata per rubare il prezioso toro da monta del Re.

    Fassbender e Bennett hanno trovato finanziamenti attraverso la Finn McCool Films, ma sembra che nessun’altro studio si sia ancora interessato al progetto. C’è da ricordare che l’attore, pur essendo nato in Germania, dall’età di due anni ha vissuto in Irlanda, e che sua madre è proprio originaria di quelle terre. Si spiega quindi l’interesse di Fassbender per un genere di racconto così folkloristico.

    Ricerca personalizzata