Il mondo dei videogiochi è in continua ascesa tanto da convincere anche la Microsoft a buttarsi in campo con un nuovo progetto dal nome Mixer.

Di cosa si tratta esattamente? Mixer è una piattaforma per lo streaming di videogiochi Beam che la compagnia di Redmond ha acquisito ad Agosto aggiungendovi successivamente altre funzioni. Lo scopo è ovviamente quello di sbaragliare la concorrenza che nello specifico è rappresentata da Twitch di Amazon e da YouTube Gaming.

Ma vediamo le novità introdotte da Microsoft:

  • La prima è quella del co-streaming grazie al quale i giocatori (fino ad un massimo di 4) potranno condividere lo schermo in un singolo flusso video comprensivo di chat unificata, osservando il gioco dal punto di vista di tutti gli utenti in gioco
  • Segue l’applicazione dal nome Mixer Create che consente di effettuare le dirette da smartphone e tablet
  • Channel One è invece un canale tematico che offre informazioni aggiornate su quanto avviene nella piattaforma. Al suo interno ci sono anche notizie sugli eSports, ovvero quei giochi sportivi dove la competizione è al centro del gioco

Microsoft sta quindi cercando di imporsi in una fetta di mercato che fino ad oggi era prerogativa di Google con YouTube gaming e di Twich che al momento è la piattaforma leader.

Il settore dei videogiochi è un settore che risente dei cambiamenti senza mai morire. Una certezza per chi sceglie di investirci al punto da guadagnarsi anche l’interesse dei social network che sono sempre più motivati a farsi coinvolgere dalle nuove mode, come ad esempio, quella degli eSports. Per fare un esempio, Facebook e Twitter, hanno un accordo con l’Electronic Sports League per trasmettere i tornei di videogames.

Fonti: Immagine presa da ansa.it