Milan, a gennaio Amauri e Montolivo

Appare ormai chiaro che la storia che lega Montolivo alla Fiorentina è avviata profondamente verso la parola fine. Si può considerare evidentissima la rottura tra giocatore e club toscano, dal momento che il centrocampista non ha voluto nemmeno discutere di un eventuale rinnovo, chiarendo una volta per tutte, qualora ce ne fosse bisogno, la sua posizione.

A questo punto quello che resta da capire è quando il club viola ed il nazionale azzurro si diranno definitivamente addio, ovvero se subito a gennaio o se aspetteranno fino a fine stagione.

Chiaro che trattenere il giocatore fino alla fine del contratto significherebbe per la Fiorentina perderlo a parametro zero mentre si potrebbe cercare di guadagnarci qualcosa provando a cederlo a gennaio. Moltissime indiscrezioni più o meno attendibili sussurrano che il futuro di Montolivo sia a Milano sponda rossonera, dal momento che il Milan pare voglia avvalersi delle qualità del giocatore per sopperire all’assenza a centrocampo di un uomo come Pirlo, ceduto e non ancora degnamente sostituito. 

Montolivo, che a Firenze ha la tifoseria contro, rischia a questo punto di fare molta tribuna con la conseguenza gravissima, per lui e anche per Prandelli, di giocarsi ogni chance di partecipare al prossimo Europeo. Perciò ha tutto l’interesse di andare al Milan, tuttavia ci sarà da convincere una Fiorentina agguerrita che ha già rifiutato una proposta rossonera a luglio e non è detto che vorrà cedere il giocatore a un prezzo irrisorio nonostante la sua situazione contrattuale. E’ una situazione complicata e delicata, ma di cui comunque è probabile prevedere un lieto fine con il passaggio di Montolivo ai rossoneri, con buona pace di tutti. 

Altro giocatore che potrebbe costituire un rinforzo low cost per gennaio è Amauri. L’italo brasiliano è, come si sa, separato in casa a Torino per cui non vedrebbe l’ora di andare via per poter tornare a respirare il terreno di gioco. Il Milan cerca sempre un vice-ibra e Amauri potrebbe essere l’uomo giusto. In questo caso, tra l’altro, anche alla Juventus sarebbero felici di vederlo partire, pertanto questo affare appare assai realizzabile.

Ricerca personalizzata