Milan-Balotelli: si può

    Continua l’esodo di ex-nerazzurri alla corte di Massimiliano Allegri; infatti dopo i vari Seedorf e Pirlo e dopo l’acquisto di Ibrahimovic nell’ultima finestra di mercato, Adriano Galliani si sbilancia e si lascia andare ad una dichiarazione non proprio clamorosa: “Balotelli ora è del City, se sarà in vendita ci interessa”. Negli ultimi tempi, infatti, erano salite le quote che davano l’approdo di “Super-Mario” in rossonero: “se Ibra-Balotelli è una coppia che si riforma, è sicuro che questo avverrà nel Milan. Le clausole? Ci sono, ma sono superabili”.

    Tuttavia al Milan un attaccante serve subito: si era pensato a Matri, ma Cellino ha già dato il suo secco “no”; Rolando Bianchi non sembra entusiasmare più di tanto la platea di San Siro, troppo ben abituato alla classe dei suoi campioni. Potrebbe tornare di moda Luis Fabiano? Forse, anche se è difficile che il brasiliano si muova dal Siviglia con un prestito fino a giugno. Comprarlo costa troppo: la società andalusa vuole 15 milioni cash.

    Con tutti questi arrivi, qualcuno dovrà pur partire e Ronaldinho è l’indiziato numero uno in Via Turati. Il brasiliano potrebbe fare le valigie per far spazio ai nuovi acquisti, intanto l’ad rossonero non gli sbatte la porta in faccia: “Ha credito come gli altri, deve lavorare per avere la fiducia di Allegri”.

    Ricerca personalizzata