Miley Cyrus epurata dalla copertina di Vogue America

Anna Wintour non perdona. La temutissima direttrice di Vogue America ha colpito ancora. Questa volta a essere radiata dalle sue grazie è Miley Cyrus. La giovane stellina del pop è stata epurata dalla copertina del numero di Vogue America previsto per dicembre a causa della sua performance-scandalo agli Mtv VMA dello scorso 25 agosto. Durante la show la cantante si è prima cimentata in balletti spinti con orsacchiotti rosa giganti a cui ammiccava quasi a voler sottolineare la sua svolta sexy dopo il passato da stellina Disney. Poi è stata la volta dell’esibizione in mosse provocanti che poco lasciavano all’immaginazione con tanto di twerking davanti al cantante Robin Thicke e lingua sempre fuori sulle note di Blurred Lines.

Una fonte interna al giornale – considerato la Bibbia della moda – ha rivelato ai cronisti del Daily Mail che le foto erano già state scattate da tempo e tutto era pronto per il numero ma Anna Wintour è stata categorica. «Ha visto la performance di Miley Cyrus e l’ha trovata davvero sgradevole» riporta sempre il tabloid britannico che per primo ha dato la notizia.
Chissà come l’ha presa l’ex interprete di Hanna Montana che ce la sta mettendo davvero tutta per non farsi ricordare tanto per la sua ugola d’oro ma piuttosto per gli scandali. È lei stessa ad averlo cinguettato in modo conciso ed eloquente sulla sua pagina TwitterLa mia performance ai VMA ha ricevuto 306mila tweet per minuto. Più del blackout e del SuperBowl! #fatti“. A questa prima dichiarazione ora segue un’intervista rilasciata a MTV.com per rompere il silenzio sullo scandalo che l’ha investita: “non presto attenzione alle cose negative perché ho visto questa sceneggiata così tante volte.

Quante volte abbiamo visto questa sceneggiata nella musica pop?”. L’intervista, parte di un documentario che sarà trasmesso prossimamente, chiarisce quali fossero i suoi reali intenti nonché il suo stato d’animo affatto dispiaciuto, anzi compiaciuto. Miley ha continuato: “Madonna l’ha fatto. Britney l’ha fatto. Ogni performance dei VMA, ecco quello che si cerca; si vuole fare la storia. Io e Robin ci siamo detti tutto il tempo: ‘Sai che stiamo per fare la storia in questo momento. La cosa pazzesca è che adesso, dopo tre giorni, la gente ne sta ancora parlando”.
Cosa sia il twerking, ormai, lo sanno tutti. Perché il piccolo spettacolo in pochi giorni ha fatto il giro del web. Pochi secondi che hanno ottenuto milioni di visualizzazioni tanto che il termine è stato immediatamente inserito negli Oxford Dictionaries online.

Intanto ci pensano i suoi milioni di fans a difendere la loro beniamina da questo accanimento: ci sarebbe ben poco da scandalizzarsi perché questa danza provocante originaria della Costa d’Avorio esiste da almeno 20 anni. A sostenerla c’è anche il padre, il cantante country Billy Ray Cyrus, che interrogato ha sentenziato: “Ci sarò sempre per Miley, è la mia bambina e io sarò sempre il suo papà indipendentemente da come va questo circo che si chiama show business“.

Eppure la bionda pare incontentabile. A due settimane dall’esibizione hot torna a far parlare di sé con il suo nuovo video per la canzone “Wrecking Ball” , secondo singolo estratto dall’album “Bangerz”. Diretta dal provocatorio fotografo delle star Terry Richardson, la trasgressiva ventenne appare in lacrime in primo piano e poi completamente nuda in groppa ad una palla da demolizione che pende da una grossa catena.

Niente twerking ma lingua sempre in primo piano per leccare un grosso martello con cui poi demolirà i muri di una stanza. “Significa molto di più”, ha rivelato. “Se la gente andasse oltre l’apparenza e mi guardasse, capirebbe che sono molto più distrutta di quanto non dica nella canzone”.
Guardare per credere. Anna Wintour no, lei ha già visto abbastanza.

[vimeo width=”638″ height=”425″]http://vimeo.com/73242923[/vimeo]

Ricerca personalizzata