M’illumino di meno, torna la giornata del risparmio energetico

Oggi oltre ad essere la giornata degli innamorati è anche la giornata della decima edizione di M’illumino di meno, la più celebre campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico d’Italia lanciata da Rai Radio 2.

Dopo dieci anni è tempo di un primo bilancio per chi in questi anni ha deciso di investire sul cambiamento delle proprie abitudini secondo una linea di pensiero incline all’uso delle energie rinnovabili, alla gestione intelligente dell’illuminazione e alla mobilità sostenibile.

Come ogni anno l’invito dei promotori è quella di aderire ad un simbolico “silenzio energetico”, dopo aver spento i più noti monumenti delle città italiane ed europee quest’anno l’obiettivo è rendere visibile il tema della sostenibilità spegnendo piazze, vetrine, uffici, aule, e private abitazioni dalle 18 alle 19,30 cioè durante la messa in onda della trasmissione.

In questa decima edizione si vuole sottolineare il legame tra cultura e sostenibilità ambientale la trasmissione Caterpillar infatti invita i musei a mostrare l’attenzione al tema ambientale spegnendo brevemente le luci su un proprio capolavoro, illuminandolo con metodi alternativi ed intelligenti come le lampade a led.

Per tutto il mese Caterpillar racconterà tutte le azioni virtuose messe in piedi in nome del risparmio energetico, durante la tradizionale Festa del Risparmio Energetico.

M'illumino di meno, torna la giornata del risparmio energetico
Non sapete da dove cominciare con il risparmio energetico?

Partite dalle semplici regole di M’Illumino di meno.
-spegnere le luci quando non servono
-spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
-sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria
-mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola
-se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre
-ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria
-utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne
-non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
-inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni
-utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

E voi come parteciperete alla giornata del risparmio energetico?
Una cena a lume di candela non vale, è fin troppo facile, per salvare il pianeta serve impegno.

credit photo [triesteallnews.it]

Ricerca personalizzata