Ministro Romani: Rossignolo ok per Termini Imerese

    Parla il Ministro per lo Sviluppo Economico, Paolo Romani, e dice la sua sul futuro dello stabilimento siciliano Fiat di Termini Imerese, che a partire dall’anno prossimo lascerà il sito, mettendo fine alla sua produzione industriale nell’isola.

    Diverse le proposte al vaglio del ministero, provenienti dal mondo produttivo italiano e straniero.

    Ora, il Minisitro Romani pare orientato a dare fiducia alla proposto dell’imprenditore piemontese Gian Mario Rossignolo, che produce auto di lusso.

    Nei mesi scorsi, erano state vagliate, anche ai tempi del Ministro Scajola, proposte di imprenditori anche cinesi, per la produzione di auto elettriche ed ecologiche, ma i sindacati erano stati tiepidi, temendo che questo segmento di mercato, ancora in fase embrionale, non avesse garantito l’occupazione nello stabilimento Fiat, nel tempo.

    Il Ministro Romani conferma che la produzione complessiva sarebbe uguale a quella odierna, ma con volumi diversi. Non ci sarebbero, perciò, problemi sul livello diretto dell’occupazione, semmai si dovrebbe discutere sulle ripercussioni sull’indotto, che tutti sono, però, intenzionati a salvaguardare.

    No del ministero alla proposta Cgil, appoggiata dalla Uil, di istituire un tavolo tecnico immediato tra sindacati, imprese e governo.

    Il ministro ha reso noto che sarebbe ancora prematuro questo tavolo.

    Ricerca personalizzata