Miss Italia 2013, salta l’accordo con La7

Non c’è pace per Miss Italia. Scaricato dalla Rai, dopo i no di Sky e Mediaset per lo storico concorso di bellezza arriva anche il dietrofront di La7. Come riportato nelle ultime ore in una nota ufficiale diramata dalla Miren di Patrizia Mirigliani, l’accordo con l’emittente televisiva di Urbano Cairo è saltato per motivi contrattuali.

A poco più di venti giorni dalla finale di Jesolo del 13 ottobre, la kermesse fondata da Enzo Mirigliani si ritrova nuovamente senza una diretta televisiva.

A quanto pare, a dare il colpo di grazia alle trattative tra l’organizzazione del concorso e l’editore del terzo polo televisivo sarebbero state prima le dichiarazioni perplesse del direttore del Tg La7 Enrico Mentana circa lo snaturamento dell’identità dell’emittente, e successivamente il rifiuto alla conduzione dell’attore Sergio Castellitto. “Il concorso – si legge nel comunicato diffuso a mezzo stampa – ha già predisposto un piano per la diffusione della serata che sarà reso noto a breve”. Visti i tempi strettissimi, affinché l’edizione 2013 di Miss Italia riesca ad andare in porto, esistono attualmente due possibilità di messa in onda. La prima consisterebbe in una diretta in streaming su internet, la seconda invece vedrebbe la copertura del programma garantita da una syndacation di televisioni locali italiane, simile a quella che consentì a Michele Santoro di mandare in onda la prima stagione di Servizio Pubblico.

Ricerca personalizzata