Mobile World Congress 2014: grande successo per le piccole aziende

Due giorni fa è iniziata la quinta edizione del Mobile World Congress, che stiamo seguendo con attenzione. Dopo i colossi internazionali, che sembrano non avere concorrenza, in realtà sono finalmente arrivati anche le proposte dei piccoli produttori, che hanno stupito con i loro nuovi dispositivi sul mercato.

La Geeksphone che realizza hardware e la Silent Cirle un’azienda americana di software per comunicazioni criptate hanno presentato il Blackphone, «un telefono sicuro dagli attacchi esterni e che possiede applicazioni che garantiscono la privacy» ha spiegato Phil Zimmermann Presidente di Silent Cirle. Il dispositivo è caratterizzato da funzioni anti-intercettazioni, come ad esempio le applicazioni Silent Phone e Silent Text che garantiscono una totale sicurezza sulle chiamate voip criptate e i messaggi.

«L’acquisto del telefono dà diritto per un anno all’uso gratuito delle applicazioni Disconnect e SpiderOak: la prima consente di effettuare ricerche online tramite Vpn senza essere tracciati e la seconda offre 5GB di spazio per salvare file al sicuro da intercettazioni» ha spiegato Zimmermann. Lo smartphone presenta, inoltre, una funzione Security center che mostra tutti i permessi necessari per l’utilizzo di un’applicazione e quindi i dati richiesti per usufruirne. «L’obbiettivo dell’azienda nella progettazione dello smartphone è stato di garantire protezione ai dati di tutti i nostri utenti anche solo nell’invio dei messaggi» ha affermato Mwc Toby Weir Jones Managing Direct Blackphone.

L’azienda russa Yota Devices ha presentato il prototipo del nuovo Yota Phone, il primo smartphone a due schermi «nella parte anteriore è presente uno schermo Amoled Hd da 5 pollici con fotocamera da 8 megapixel e nel retro si trova uno schermo Epd a basso consumo energetico di 4,7 pollici che include una funzionalità multitouch» ha detto il Ceo Vlad Martynov. Il display principale ha l’interfaccia Android KitKat. Lo schermo posteriore a inchiostro elettronico è programmato per essere personalizzato con le applicazioni più usate dall’utente: notifica sms, email, social network e messaggistica istantanea di ogni tipo con possibilità di risposta, reader di feed Rss, agenda personale ed una piattaforma di gioco. «La possibilità di non usare lo schermo principale e soprattutto la presenza di una batteria da 2550mAh garantiscono una durata di molti giorni nonostante un uso intenso del dispositivo» ha precisato Martynov.
Lo YotaPhone è uno smartphone di fascia media: presenta un processore quad-coreSnapdragon 800 che supporta 2GB di RAM e una connettività LTE e NFC e wireless charging.

Ma a stupire è stata la versione USB 3.1 «un connettore micro USB capace di trasferire grandissime quantità di dati, audio, video ed alimentare dispositivi fino a 100 watt, il tutto senza perdere un colpo» ha spiegato Brad Saunders, CEO di USB If. La presenza di due canali separati per l’alimentazione e la trasmissione dati permette di gestire meglio le risorse degli strumenti al quale è connesso. La velocità di 10Gbps garantisce un miglioramento nella performance e soprattutto nella connessione. La nuova porta è totalmente reversibili, come le Lightning di Apple

Anche in questo giorno tutti i visitatori si sono dichiarati soddisfatti delle novità.

Ricerca personalizzata