Mobile World Congress e le meraviglie della tecnologia

Il Mobile World Congress ha aperto le sue porte e sono stati mostrate migliaia tecnologiche meraviglie.

Alcatel OneTouch ha stupito con Pop Fit «il primo smartphone indossabile con fascia da braccio per i fan della musica e del fitness» ha spiegato un portavoce della casa. Il dispositivo presenta un display di 2.8 pollici e un peso di 78 grammi. Lo smartphone appartiene alla fascia bassa poiché è un dual core da 16 o 32 GB. Per gli utenti più esigenti, Alcatel ha proposto il One Touch Idol 2 e l’Idol 2 Mini. Entrambi sono dual sim e presentano il sistema operativo Android 4.3 supportato dal processore Snapdragon quad core da1,2 GHz. La differenza risiede nel comparto multimediale, infatti l’Idol 2 presenta un display di 5 pollici, dotato di una doppia fotocamera, posteriore da 13 megapixel ed anteriore da 8 megapikel. L’Idol 2 Mini, invece presenta un display da 4.5 pollici con fotocamera posteriore da 8 megapixel ed anteriore da 2 megapixel. I clienti potranno scegliere per entrambi tra due versione l’Idol 2 e l’Idol 2 S che presenta LTE, e tra l’Idol 2 Mini 3G e 4G.

Sony ha presentato Xperia Z2, lo smartphone della gamma impermeabile della casa nipponica «è dotato della fotocamera Xperia™ Z2, da 20,7 megapixel. Permette di catturare ogni istante con un incredibile livello di dettaglio grazie alla ripresa video 4K e di migliorare le foto attraverso le app fotografiche Xperia™» ha detto  Kunimasa Suzuki, Presidente e CEO della Sony Mobile. Presenta un processore Qualcomm Snapdragon 801 completamente integrato con CPU Krait quad-core da 2.3 GHz e 4G LTE e dotato di GPU Adreno 330, che permette di avere una prestazione ultraveloce e un’ottima risoluzione. Presenta il sistema operativo Android 4.4 kitkat supporto da una batteria da 3200 mAh, che attravesro la modalità Battery Stamina permette di rimanere connessi più a lungo.
Sony ha, inoltre, presentato lo SmartBand, un braccialetto combatibile con Android e con una porta USB. Il gadget sarà supportato dalla nuova app LifeLog, la nuova app lanciata su Google Play che permette di monitorare la propria attività cardiofitness.

A destare maggiore stupore è stata la produttrice finlandese di tecnologia che ha presentato il Nokia X, il Nokia X+ e il Nokia XL, tre smartphone low cost con Android. «Grazie alla collaborazione con Microsoft,abbiamo ampliato i servizi dell sistema operativo» afferma Stephen Elop, executive vice presidente Devices & Services di Nokia «Al nostro cliente offriamo da Here per le mappe a Skype per chat, telefonate via internet e OneDrive per la conservazione dei documenti sul cloud». Questi smartphone sono pensati per i mercati emergenti, appartengono quindi ad una fascia bassa. I Nokia X e X+ presentano display da 4 pollici dotati solo di fotocamera posteriore da 3 megapixel. Sono caratterizzati dal processore Qualcomm Snapdragon dual core da 1GHz con una memoria interna da 512 Mb, che solo il Nokia X+ potrà estendere fino a 4 Gb. Questi dispositivi sono supportati da una batteria molto potente che promette una durata di 22 giorni per il Nokia X e di 28 giorni per il Nokia X+. L’ultimo dei tre si differenzia, come fa intuire la sigla XL poichè è più grande: è dotato di uno schermi di 5 pollici con doppia fotocamera, posteriore da 5megabixel ed frontale da 2 megapixel. Il processore da 1 GHz presenta una maggiore autonomia, 48 giorni con connettività 2G e 28 giorni la 3 G.

Nonostante questi interessanti dispositivi, al Mobile World Congress, la maggiore attenzione è per Samsung, che in queste ore mostrando con gli attesi Galaxy 5S e le relative schede tecniche.

[Credits: cnet.com]

Ricerca personalizzata