Molestata, 17enne chiede aiuto a un uomo che la violenta a sua volta

treno

Un vero incubo. Questo è quanto una ragazza inglese di 17 anni si è ritrovata a dover vivere. La protagonista di questa orribile storia è appunto una ragazzina di 17 anni, che in un giorno come tanti ha preso il treno che da Newquay avrebbe dovuta portarla a Plymouth, nel Regno Unito.

In questa tratta però ha vissuto un vero incubo, perché in un primo momento è stata molestata da un uomo e poi, riuscita a scappare, ha chiesto aiuto ad un altro signore che l’ha violentata a sua volta! A riferirlo è stata la polizia locale, che ha reso di pubblico dominio i fatti per cercare di raggiungere quante più persone e per provare a trovare il più velocemente possibile gli assalitori.

Tutto è successo la sera del 12 agosto. L’adolescente si trovava in treno quando è stata avvicinata da un uomo che si è offerto di aiutarla a salire il suo bagaglio sul treno. Poco dopo il tizio si è seduto accanto a lei e le ha cominciato a chiedere se potesse darle un bacio; dopo di che ha allungato la mano per farle il solletico e per cercare di rubarle il cellulare che teneva tra le mani. A quel punto la ragazzina si è fatta coraggio e si è allontanata da quello che avrebbe potuto diventare il suo stupratore.

Dopo essersi accostata a un altro uomo e avergli chiesto aiuto per quanto le stava capitando, quest’ultimo, di tutta risposta, l’ha baciata e toccata in modo inappropriato. Nel giro di pochi minuti, in sostanza, la 17enne si è ritrovata a dover avere a che fare con due molestatori.

La polizia ferroviaria è ora alla ricerca di tutti e due gli uomini, avvantaggiata dalle informazioni fornite dalla vittima: entrambi gli aggressori sarebbero di pelle bianca; il primo indossava camicia bianca e pantaloncini blu, mentre il secondo una polo bianca e un paio di pantaloncini mimetici.

Ricerca personalizzata