Monaco-Psg, in scena il big match di Francia

Il momento tanto atteso è arrivato, la partita che potrebbe decidere le sorti di un’intera stagione andrà in scena stasera. Gli occhi dei francesi e degli appassionati di calcio europeo si fermeranno puntati sullo Stade Louis II per osservare la sfida tra Monaco e Paris Saint Germain, tra la seconda e la prima della classe, tra due delle squadre più tecniche d’Europa e più ricche e potenti del pianeta.

Il Psg domina il campionato con numeri stratosferici, con 59 punti realizzati frutto di 16 vittorie, 6 pareggi ed una sola sconfitta. Tra le statistiche, il dato più impressionante è quello riguardante la differenza reti accumulata fin ora dai parigini, un + 39 naturale conseguenza di un’importante solidità difensiva e di un reparto offensivo che viaggia a ritmi vertiginosi grazie alle 18 reti di Ibra e alle 13 realizzate da Cavani, 2 vecchie conoscenze del calcio italiano. Il Monaco, neo-promosso dalla seconda divisione ma rinvigorito grazie ai freschi capitali russi, è riuscito a tenere il passo dei più quotati avversari distanziandosi in classifica di sole 5 lunghezze e facendo terra bruciata dietro, avvicinandosi a grandi passi alla qualificazione alla prossima Champions League.

Partita fondamentale proprio per quella differenza in classifica di 5 punti, tanto grande da permettere ai parigini di afferrare il titolo con una mano qualora dovesse arrivare una vittoria, quanto piccola in caso di trionfo del Monaco di Ranieri, perché vorrebbe dire: campionato riaperto. I padroni di casa avranno dalla loro parte il pubblico amico, in un stadio che sarà gremito in ogni ordine di posto, ma non potranno contare sul giocatore più decisivo del team del Principato, quel Falcao autore di 9 reti stagionali ma con un ginocchio che fa i capricci. Dall’altra parte mancherà Cavani per un problema muscolare ma ci sarà il solito Ibrahimovic, che anche da solo potrà fare la differenza.

La storia dice Monaco, in quanto il Paris Saint Germain non ha mai vinto negli ultimi 8 anni contro i biancorossi, ma la condizione attuale delle squadre e le risorse tecniche attualmente a disposizione fanno propendere l’ago della bilancia in favore degli ospiti. Sarà certamente decisivo lo scontro a centrocampo tra gli uomini schierati da Ranieri, i soliti Moutinho, Toulalan e Rodríguez e quelli mandati nella mischia da Blanc, ovvero Motta, Verratti e Matuidi. Ma la chiave della partita sarà capire se la difesa del Monaco riuscirà a tenere a bada il bomber svedese, impresa riuscita solo in parte nella gara d’andata terminata 1 a 1 (reti di Ibra e Falcao).

Non resta che aspettare l’inizio della gara fissato alle 21.00, con la certezza che a Parigi i tifosi sperano di poter stappare le bottiglie di Champagne con qualche settimana di anticipo, dato che una vittoria stasera il Psg metterebbe una serie ipoteca sul campionato

Ricerca personalizzata