Mondiali di boxe 2013: Clemente Russo campione del mondo

L’Italia del pugilato può gioire, Clemente Russo è campione del mondo. A sei anni di distanza da Chicago 2007 il peso massimo azzurro torna a vincere la medaglia d’oro ai Mondiali Aiba ad Almaty, in Kazakistan.”Tatanka” Russo sconfigge nella finale dei 91 kg il gigante russo Evgeny Tishchenko con un match perfetto.

Vista la differenza d’altezza il pugile italiano martella il corpo del boxer russo con potenti montanti e nel finale di round indovina una combinazione jeb – diretto- jeb, aggiudicandosi il round. Nella seconda ripresa il registro non cambia: colpi ben indirizzati e di potenza inaudita al corpo dell’avversario e nel finale “Tatanka” sfodera un gancio sinistro in pieno volto del colosso russo, facendo volare il paradenti dalla sua bocca. Nel terzo round Clemente Russo si limita a contenere Tishchenko evitando il colpo del knock-out, in attesa del gong che lo laurea campione del mondo.

In questi mondiali l’atleta azzurro, trentunenne, è sempre apparso lucido e in ottima forma, non lasciando neanche un round ai propri avversari. Dopo l’oro nel mondiale americano e i due argenti olimpici (Pechino 2008 e Londra 2012) “Tatanka” porta a casa un altro oro mondiale regalando uno show memorabile ai propri tifosi.

Ricerca personalizzata