Il mondo del cinema ha dovuto dire addio a Roger Moore, il James Bond più longevo tra tutti. L’attore è morto di cancro a 89 anni.

Ad annunciarlo i figli Deborah, Geoffrey e Christiane che hanno reso nota la notizia attraverso un comunicato pubblicato su Twitter che riportava: “Siamo devastato. È con il cuore colmo di dolore che dobbiamo annunciare che il nostro amato padre, Sir Roger Moore, è morto oggi in Svizzera dopo una breve ma coraggiosa battaglia contro il cancro. L’amore che lo ha circondato nei suoi ultimi giorni è così grande che non può essere quantificato in parole. Tutto il mondo lo conosceva per i suoi film, i suoi show televisivi e per il suo lavoro appassionato per l’Unicef che lui considerava il più grande dei suoi impegni. L’affetto che nostro padre sentiva ogni volta che era su un palcoscenico o davanti ad una macchina da presa lo ha riempito enormemente e lo ha tenuto impegnato fino ai suoi 90 anni. Con la sua ultima apparizione lo scorso novembre sul palco del Royal Festival Hall di Londra. La platera lo ha applaudito dentro e fuori dal palco, fino a scuotere le fondamenta dell’edificio, a poca distanza da dove nacque. Grazie papà per essere stato quello che sei stato, e per essere stato così speciale per tante persone. I nostri pensieri devono ora rivolersi a sostenere Kristina in questo momento difficile e, in conformità con i desideri di nostro padre, ci sarà un funerale privato a Monaco”.

Parole sentite che lasciano intendere il grande amore che l’attore aveva intorno e la stima e l’affetto di parenti ed amici che tra i tanti messaggi di commiato si sono stretti a lui in un ultimo abbraccio.

Moore è stato il terzo, in ordine cronologico, ad interpretare dopo Sean Connery e George Lazenby il personaggio di James Bond. Il tutto per un totale di 7 film che lo hanno reso appunto il Bond più longevo tra tutti.