MotoGP 2012, tutto pronto per l’inizio in Qatar, ecco le parole dei protagonisti

Domani sul circuito di Losail in Qatar, a partire dalle 19:55 con il primo turno di prove libere, inizia ufficialmente il mondiale 2012 di MotoGP.

In casa Ducati è tempo quindi di bilanci per analizzare i passi in avanti fatti durante il periodo di test invernali, con una GP12 partita non al meglio, poi leggermente migliorata, specialmente nell’ultimo appuntamento di Jerez.

Valentino Rossi:

“Durante l’inverno abbiamo lavorato molto e, anche se ad un certo punto avevamo preso una direzione sbagliata, nell’ultimo test abbiamo ritrovato le buone sensazioni della prima uscita con la GP12. Con quegli assetti, con i quali partiremo in Qatar, sono riuscito ad avere un feedback più “sincero” dalla moto e a guidare meglio. A Losail sarà molto importante lavorare bene nei turni precedenti le qualifiche in modo da arrivare al sabato aumentando passo dopo passo la confidenza, cercando di spremere il massimo possibile dal nostro attuale potenziale. Sono piuttosto realista, so che siamo ancora lontani come tempi e che restano diverse cose da sistemare ma è anche vero che noi, in pista, e i ragazzi a casa, abbiamo una direzione in cui lavorare e dobbiamo fare sempre il massimo possibile. Non stravolgeremo la moto durante la stagione ma cercheremo di progredire un po’ alla volta”.

Diversa invece la situazione nel box Honda dove i piloti, specialmente Casey Stoner, sono partiti subito forte, potendo lavorare su una base già in partenza ottima.

Casey Stoner, Campione del Mondo MotoGP in carica, nei test invernali ha confermato infatti di essere l’uomo da battere, dominando sia in Malesia che in Spagna, mentre il suo compagno di squadra, Dani Pedrosa, si è dimostrato uno dei piloti più veloci della classe regina.

Casey Stoner:

“Dopo i buoni test invernali di Malesia e Spagna, andiamo in Qatar con sensazioni molto positive, anche se c’è ancora del lavoro da fare. Gireremo per la prima volta con la nuova moto sulla pista di Losail, così occorrerà dedicare del tempo alla messa a punto per assicurarci la miglior posizione. Qui ho sempre ottenuto ottimi risultati, ma questa è una nuova stagione e ci sono più concorrenti in grado di competere per la vittoria. Sono molto motivato e non vedo l’ora di scendere in posta e lottare per un altro Campionato”.

I piloti Yamaha arrivano in Qatar su una pista da sempre favorevole alle caratteristiche della moto giapponese, e sia Jorge Lorenzo che Ben Spies possono fare affidamento su un ottimo prototipo, sviluppato in maniera vincente durante i test invernali.

Jorge Lorenzo:

“Sono entusiasta di correre finalmente e vedere come siamo rispetto ai nostri rivali. Qatar è stata una buona gara per noi l’anno scorso, ma credo che in questa stagione abbiamo una moto leggermente più competitiva, quindi mi auguro di fare meglio. A causa del mio infortunio alla mano è passato molto tempo dalla mia ultima gara quindi sono davvero eccitato per domenica. Mi sono allenato molto per questa stagione, mi sento molto bene e molto soddisfatto della moto “.

Non rimane quindi che aspettare la prima gara domenica 8 aprile per vedere i reali valori messi in campo dai team, e sperare in una stagione emozionante fin dall’inizio.

Stay tuned.

 

Ricerca personalizzata