Movimento 5 Stelle, che colpo: Alessandro Di Battista annuncia il ritiro

alessandro di battista

C’è chi dice che lo abbia fatto perché ha fiutato la perdita di voti – lenta ma costante – del Movimento 5 Stelle, e chi invece ritiene abbia preso questa decisione in seguito alla piega “dimaiocentrica” del Movimento. Fatto sta che Alessandro Di Battista la decisione l’ha presa sul serio: il leader pentastellato non si ricandiderà più in Parlamento. E per mettere a tacere i gossip, precisa: “Non c’è alcun dissidio né con Grillo e tanto meno con Di Maio”.

I tempi sono già stati definiti: Grillo, Casaleggio e Di Maio, in riunione con Di Battista, hanno provato a ragionare insieme sulle ripercussioni che una scelta di questo tipo produrrà sul Movimento. E da questa tavola rotonda sembra esserne uscito fuori un Alessandro particolarmente convinto, la cui scelta, dice, è stata dettata da una riflessione “molto personale e ponderata”.

In effetti sono diversi mesi che si parla di un Di Battista prossimo al ritiro dalle prime fila della politica: voci di un probabile abbandono ci furono pure lo scorso giugno, per poi ritornare ancora più insistenti nel mese di settembre. I vertici 5 Stelle, quindi, non hanno potuto far altro che prendere atto della decisione, e assicurano: “Alessandro continuerà a far parte del nostro mondo”.

Lui ha confermato di voler rimanere nel Movimento come elettore e attivista, ma la sua vita sarà scandita da altri impegni: per Dibba si preannuncia una prosecuzione della carriera di scrittore, già avviata con “A testa in su” e prossimamente messa alla prova con il saggio “Meglio liberi”.

Ricerca personalizzata