Napoli-Torino: Benitez fa la conta in difesa, abbondanza in attacco

Il Torino non è solo Cerci. Ha diversi giocatori di qualità, un allenatore esperto come Ventura e qualità sia nel palleggio che nelle ripartenze. Ma io sono concentrato su quello che deve fare la mia squadra. Se noi miglioriamo nel possesso palla possiamo mettere in difficoltà chiunque“. Le parole di Rafa Benitez nella conferenza stampa che precede la partita Napoli Torino fanno trasparire la tranquillità e la sicurezza nei propri uomini tipica dell’allenatore spagnolo. Il Napoli, nelle ultime 8 partite giocate in casa contro i granata ha pareggiato ben 5 volte, ed in generale il Toro è la squadra contro la quale gli azzurri ha ottenuto più pareggi in Serie A. L’anno scorso però la partita finì 5 a 3 e, viste le premesse, anche domani potrebbe essere un match ricco di goal.

La difesa domani ha gli uomini contati, viste le assenze di Cannavaro (squalificato) e di Zuniga (che si è operato da poco). Obbligatoria la scelta di Fernandez e Albiol al centro, sulle fasce invece dovrebbero essere schierati Armero e Mesto per far riposare Maggio, che non ha ancora la condizione per reggere troppe partite consecutive.

Dopo la prestazione positiva di Marsiglia sembra difficile che Benitez possa stravolgere le cose in attacco, così il quartetto composto da Callejon, Hamsik, Mertens e Higuain dovrebbe essere quello titolare. Insigne e Pandev però scalpitano in panchina, per cui la situazione è in via di evoluzione.

Il Toro invece dovrà fare a meno di diversi titolari, ma Ventura è convinto che la sua squadra possa fare una prestazione importante: “Abbiamo una infermeria piena che più piena non si può, ma giocare al San Paolo è difficile e stimolante. E io sono convinto che anche stavolta faremo una grande partita: noi siamo il Toro, abbiamo la nostra identità e scenderemo in campo con la convinzione di fare la nostra partita: possiamo mettere in difficoltà il Napoli“.

In difesa mancheranno Bovo e Rodriguez, ma rientrerà Glik dalla squalifica, mentre a centrocampo gli infortunati El Kaddouri e Brighi dovrebbero essere sostituiti da Bellomo e Vives. Nel reparto offensivo Barreto dovrebbe prendere il posto di Immobile al fianco di Cerci (che in estate è stato molto vicino al Napoli).

Ricerca personalizzata