Natale rovinato per Boateng: aggredito, finisce in ospedale

Natale amaro per Kevin Prince Boateng, aggredito in Germania nella serata di ieri: il calciatore dello Schalke 04 era andato a trovare il figlio nell’abitazione di Kaarst in cui vive l’ex moglie. Colpito alle spalle da un uomo di cui ancora non si conosce l’identità, il giocatore in forza al Milan fino a Agosto è rimasto a terra dolorante.

Nella caduta, il ghanese naturalizzato tedesco ha sbattuto violentemente contro un vaso, riportando diversi danni al collo e alle costole. È stato aiutato dai presenti, che hanno subito chiamato i soccorsi: una volta in ospedale il giocatore è stato visitato e dimesso dopo poche ore.

Adesso gli inquirenti stanno portando avanti le indagini per capire quali possano essere state le cause dell’aggressione: dopo aver sentito i testimoni, la polizia ha escluso la rapina (il giocatore non è stato derubato), il razzismo e il movente “calcistico”. La pista più accreditata, dunque, sembra essere quella di un agguato da parte di qualche conoscente del giocatore. Si pensa addirittura ad un gesto di “vendetta” da parte di qualche amico dell’ex moglie, ma se ne saprà di più nei prossimi giorni.

Il ghanese si sta riprendendo dallo spiacevole avvenimento ed è già tornato a twittare: ieri sera, con un cinguettio, ha postato la foto di due Rolex d’oro (uno suo, l’altro di Melissa Satta). Insomma, sembra che la famiglia “Satteng”, come lui stesso la chiama sui social network, voglia continuare a godersi le feste come fatto fino a ieri. Bisogna guardare avanti: è in arrivo il primo figlio della coppia Boa-Satta-

Ricerca personalizzata