Nikon D3200 provata per voi

Grazie alla disponibilità di Nikon Italia, oggi vi parlo della D3200, DSLR di ultima generazione. Ho avuto la possibilità di provarla, sono andato in giro in lungo e largo per la città e mi sono reso conto che la macchina era pronta per ogni situazione, dagli interni agli esterni. Sono rimasto colpito dalla qualità del dettaglio, ciò che infatti distingue veramente la D3200 è il suo sensore CMOS da 24MP, secondo solo al full-frame di livello professionale D800 in gamma Nikon.

MegaPixel a parte, le modifiche apportate rispetto al precedente modello, la D3100, sono il video fullhd a 1080p, un lcd da 920k punti e la possibilità di aggiungere un trasmettitore Wi-Fi (Nikon WU-1a). Purtroppo, come le altre entrylevel, non ha il motore AF integrato. Nonostante alcune lacune però, la D3200 offre davvero molte funzioni interessanti per una fotocamera di questa classe.

Anche se molto simile al modello precedente, guardandola più da vicino, si nota che la D3200 ha ricevuto un leggero ritocco nel layout di controllo. Adesso, infatti, troviamo un ricevitore a raggi infrarossi sia nella parte anteriore della maniglia che nella parte posteriore superiore sinistra (davvero molto apprezzato per l’attivazione a distanza se ci si trova dietro la macchina). Sul retro notiamo subito che la levetta del liveview è stata sostituita da un comodo pulsante “LV” molto simile a quelli della D800 e della D4 e che il pulsante di registrazione video è stato invece spostato in alto, immediatamente dietro il tasto di scatto. Ritroviamo infine anche su questo modello il pulsante multifunzione per rilasciare il flash o per modificarne la compensazione in combinazione con la ghiera di controllo ed il tasto funzione che può essere configurato per controllare quattro impostazioni diverse (qualità / dimensione immagine, ISO, bilanciamento del bianco, o D-Lighting) sempre in associazione alla ghiera di controllo.

34140_broadcast03

Il corpo macchina della D3200 è piacevole da maneggiare e decisamente uno dei migliori nel segmento delle entry-level e con una forma abbastanza comoda da mantenere per lunghi periodi. Quindi piccola ma comoda e veloce da usare, con quasi tutti i comandi principali a portata di mano, orientata fortemente per gli utenti alle prime armi che si trovano a passare dalle fotocamere compatte ad un livello superiore. In quanto ad accessibilità delle funzioni, l’unica pecca, se così si può chiamare e che vorremmo segnalare, è l’accesso alle impostazioni della sensibilità ISO, paremetro che dovrebbe essere immediatamente raggiungibile e facile da cambiare e che invece bisogna andare a cercare; alternativa valida è quella di impostare il comando iso con il tasto “Fn” in uno delle quattro modalità.

34140_broadcast06

Rispetto al suo predecessore, la D3200 dispone di un processore aggiornato e questo si nota bene nella modalità di scatto continua, infatti è in grado di gestire 4 fotogrammi al secondo e considerando che si tratta di una 24megapixel questo dato è davvero interessante (considerato che un raw pesa oltre 35mb). Ricordiamo che la D3200 è una DSLR entry-level e gode di prestazioni di tutto rispetto già anche se solo la volessimo paragonare ad una D800 da 36MP, di fascia alta, che comunque gestisce un framerate massimo di 4fps. Peccato solo per l’assenza del motore autofocus incorporato, ma non dimentichiamo che stiamo parlando di una entry-leve.

_DSC0003

In definitiva la D3200 migliora il modello precedente apportando pochi cambiamenti come possono essere un maggiore numero di pixel, uno schermo ben più definito ed una diversa modalità di ripresa video. Nikon non aveva bisogno di cambiare completamente lo stile di questa entry-level già ampiamente apprezzata, ma solo di migliorare alcune caratteristiche. Ciò che la distingue veramente dalla concorrenza è proprio il sensoce CMOS da 24MP, che associato ad un buon oviettivo può fare davvero la differenza. Bella, scattante, con un frame rate di tutto rispetto… tutto ad un prezzo davvero competitivo. L’utilizzo è immediato, semplice, intuitivo, quasi familiare, ache se si arriva da una compatta, senza però levare la possibilità, se si vuole, di un uso semi-professionale.

_DSC0088

Di seguito le foto del corpo macchina ed alcuni degli scatti di prova.

Ricerca personalizzata