Nokia Lumia 800, la nostra prova!

Direttamente dai laboratori Nokia, ecco il nuovo modello della casa di telefonia finlandese: il nuovo cellulare Lumia 800. Creato in collaborazione con la Microsoft, il Lumia 800 è un smarthphone ispirato all’altro modello della fabbrica scandinava, il Nokia N9.

Aprendo la confezione ci accorgiamo subito che è prodotto in policarbonato plastico. Al negozio l’abbiamo trovato nei colori  magenta, nero e cyan. I comandi disponibili sono i classici che troviamo anche nei Phone 7 e quindi: fotocamera, accensione/spegnimento/blocco/sblocco, cerca e indietro che in questo caso sono a sfioro. Come schermo, invece, il Lumia 800 dispone di un AMOLED 3,7″ 800×480 in vetro, fotocamera 8 MPX, mentre il processore è di 1,4 GHz. Interessante è la tecnologia ClearBlack, il nero dello schermo è davvero nero, con una leggibilità davvero incredibile.

Quando l’abbiamo acceso, il dispositivo con Windows Phone, ci è sembrato fluido e rapido con un buon sistema operativo. La pecca più grande è la batteria che dura davvero molto poco con una non ottimale integrazione tra software e hardware; dopo una ventina di minuti ho visto che l’iconcina segnata già il 50% in meno; un pò pochino per tutte le funzioni che dobbiamo usare. Ottima, comunque, la qualità dei materiali utilizzati, buono anche l’altoparlante posto in basso e la presa per le cuffie con accanto gli sportelli per il cavetto USB e lo spazio estraibile per la MicroSIM. Ottimo anche l’avvio della fotocamera; appena due secondi, il che lo rende perfetto per gli appassionati degli scatti sul momento.

Particolarmente interessante nel nuovo Lumia 800, è la buona sintonia fra sistema operativo e processore da 1,4Ghz creato da Qualcomm. La memoria è SDRAM da 512MB e con un ulteriore memoria interna da 16GB per poter salvare ed installare tutti i file musicali possibili e immaginabili. Apprezzata è anche la connessione, estremamente veloce grazie all’HSDPA a 14.4 Mbps assente nei dispositivi Apple. Buono anche il wireless. Si inciampa invece sul Bluetooth, che si è bloccato quando abbiamo provato ad inviare dati cosa che invece non succedeva nei precedenti telefonini Nokia, da sempre molto invidiati per la potenzia d’invio materiale tramite appunto il sistema Bluetooth. Per la musica, anche qui segno positivo. Da sempre la Nokia ha garantito ottime prestazioni per l’ascolto di file musicali. Smanettando con il nuovo modello, abbiamo visto che è possibile sfogliare le varie sezioni con una certa fluidità grazie all’app Nokia che permette, in modo gratuito, di ascoltare delle playlist pre-mixate con la connessione dati o una rete Wi-Fi.

Smanettando un pò con la fotocamera, vediamo che ha un sensore ottico incluso di 8 megapixel con obiettivo grandangolare capace di scattare foto o fare video in ottima definizione. Piccola pecca è il bilanciamento automatico del bianco. Con particolari condizioni di luce, infatti, l’effetto non sempre funziona alla perfezione. Per modificare il default bisogna impostare il bilanciamento in modo manuale sul comando menu corrispondente.
In buona sostanza, possiamo desumere che il nuovo Lumia 800 di Nokia è un ottimo telefonino, ma non il migliore dell’azienda. Ha punti di forza grazie alla fotocamera, ai dispositivi audio e l’accesso ad internet ma cede sull’uso della batteria e considerando che uno smarthphone è utilizzato soprattutto per lavoro o studio, in quei casi, in effetti, potrebbe risultare inaffidabile con una batteria di breve durata. Tolto questo gap a cui si può rimediare non lasciando il cellulare troppo acceso o in perenne download, possiamo dire che il Nokia Lumia 800 è davvero un ottimo esemplare.

Al momento, è disponibile sul mercato al costo di 400 euro circa. Cifra che cambia al ribasso a seconda delle caratteristiche e dei colori, inclusi i gadgets ovviamente. Alcuni, l’hanno definito un anti Iphone, noi ci limitiamo a dire che è un buon modello, soprattutto in termini di rapporto qualità – prezzo.

Consigliato, dunque, vivamente si!

Ricerca personalizzata