Non c’è due senza tre… Prime voci per “Una Notte Da Leoni 3”

    Mentre dopo appena un fine settimana, quattro giorni contando il giovedì, “Una Notte da Leoni 2” ha già sbancato i botteghini americani con 118 milioni di dollari, in Italia la situazione è molto simile, ma la pellicola comica diretta da Todd Phillips ha dovuto fare i conti con il grande afflusso di persone che ancora si reca nei cinema per guardare la nuova avventura di Johnny Depp-Jack Sparrow in “Pirati dei Caraibi – Oltre i Confini del Mare“.

    Con un successo di questa grandezza e con la sicurezza di aver già ampiamente ripagato i costi di produzione (il film è costato 80 milioni di dollari) la Warner Bros. già sta iniziando a ipotizzare un terzo capitolo della saga. Il secondo episodio infatti, continuando di questo passo, potrebbe tranquillamente battere il record d’ incasso del primo, che ammonta a circa 468 milioni di dollari.

    Dopo Las Vegas e Bangkok la domanda principale che viene in mente a qualunque fan della serie è” dove potrebbe avvenire la terza avventura di Phil (Bradley Cooper), Stu (Ed Helms) e Alan (Zach Galifianakis)?” Ad alimentare la fantasia degli spettatori sono Justin Bartha e Jamie Chung, co-protagonisti della pellicola che sembrano avere le idee chiare: un terzo capitolo potrebbe tranquillamente essere ambientato ad Amsterdam, tra coffee shop e quartieri a luci rosse.

    Il regista Phillips è sembrato invece più chiuso e riservato, ma ha annunciato che la realizzazione di una terza pellicola porterebbe alla chiusura del franchising. In realtà sembra che i personaggi di “Una Notte da Leoni” siano stati concepiti proprio per essere protagonisti di una trilogia.

    Sicurezza del regista è che il terzo episodio si discosterà dai precedenti, così come già il secondo risulta essere più innovativo ed estremo rispetto al primo capitolo.

    Ricerca personalizzata