Nuova battuta d’arresto per il film su Freddie Mercury ma a breve tre inediti

Ennesima battuta d’arresto per il biopic del celeberrimo e tragicamente scomparso frontman dei Queen, Freddie Mercury, all’anagrafe Farrokh Bulsara. Se ne parla ormai da molto tempo ma al momento non c’è più nulla di certo; infatti oltre ad essere senza regista, ora la produzione si è ritrovata priva anche dell’attore protagonista. La parte era già da tempo assegnata a Sacha Baron Cohen, noto per “Il Dittatore”, il quale entusiasta del progetto aveva perfino preso lezioni di canto per le performances nel film.

Nel luglio scorso l’attore ha però lasciato il progetto a causa di “divergenze creative” con i restanti componenti della band, coinvolti nella produzione del film con la loro QueenFilms assieme a Graham King, premiato agli Oscar 2007 per “The Departed”, Robert De Niro e Jane Rosenthal, cofondatori della Tribeca Productions e a Tim Headington della GKFilms.

La sceneggiatura è stata scritta dall’esperto di trasposizioni biografiche Peter Morgan, famoso per film – diciamo scomodi – come “Frost/Nixon” e “The Queen”; assieme a lui Stephen J. Rivele e Christopher Wilkinson. Secondo indiscrezioni il racconto dovrebbe partire dalla fondazione della band e il suo progressivo strepitoso successo fino al concerto Live Aid del 1985, tralasciando gli ultimi anni della malattia e la morte per AIDS del famoso cantautore, nel 1991.

Dopo l’abbandono di Baron Cohen è proprio un demoralizzato Morgan a sostenere, davanti ai microfoni della BBC, che il film “probabilmente non si farà”. Sul dilatarsi dei tempi – il film è infatti in progetto dal 2009 – si era espresso anche il batterista del gruppo Roger Taylor con queste parole: “Pensavo che il business della musica andasse per le lunghe, ma con questo sembra di nuotare nella melassa.”

A infondere un po’ di speranza nei fans che attendono da tempo il film ci ha pensato la rivista latinoamericana Latino Review che, senza citare fonti ufficiali, ha indicato l’attore britannico Dominic Cooper, già visto in “Captain America” e “Mamma Mia”, come probabile interprete di Freddie Mercury, dopo il netto rifiuto del ruolo da parte dell’ex Harry Potter Daniel Radcliffe.

Malgrado l’allungarsi dell’attesa per la trasposizione cinematografica della vita del cantante, gli appassionati possono rallegrarsi per la distribuzione in autunno di tre canzoni inedite registrate nel lontano 1983 proprio da Freddie Mercury con Michael Jackson. A ufficializzarlo al Times è Brian May, storico chitarrista dei Queen.

Ricerca personalizzata