Nuova scossa di terremoto in Campania

Non tende a placarsi lo sciame sismico che sta colpendo in queste settimane la Campania. Altra scossa di terremoto avvertita intorno alle 20.35.

La scossa di magnitudo 3.7 della scala Richter è stata nettamente avvertita nel Cilento in provincia di Salerno. Secondo i primi rilievi del centro sismologico europeo la magnitudo sembrava di 4.1 ma al riesame da parte di Ingv è stato fissato a 3.7. La profondità ipocentrale del sisma è stata rilevata a 6.3 chilometri ed il tremore al suolo è stato ben avvertito da tutta la popolazione. La zona colpita non è distante da quella interessata dagli ultimi forti sismi, esattamente è discostata ad ovest più verso la costa campana.

Non si hanno notizie di danni a persone o cose, i comuni più vicini all’epicentro sono, ALBANELLA (SA), ALTAVILLA SILENTINA (SA), CAPACCIO (SA),CICERALE (SA), GIUNGANO (SA), ROCCADASPIDE (SA), TRENTINARA (SA), ove sicuramente le persone hanno chiaramente avvertito il sisma descritto. La zona ultimamente è soggetta a numerosi terremoti con magnitudo anche elevata a dimostrazione di un forte stress sismico in atto. Non possiamo prevedere l’evolversi della situazione ma raccomandiamo tutti alla massima attenzione, soprattutto nella parte più ad est che diventa zona a rischio sismico molto elevato.

Nella notte altre due scosse anche in Umbria, in provincia di Perugia, tra Città di Castello e Gubbio. La più forte, di magnitudo 2,8, è stata registrata dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia alle 3.03. Quasi in contemporanea una scossa di magnitudo 2,4.

Ricerca personalizzata