Oggi a Roma la marcia contro la vivisezione

    Tutti in marcia per salvare gli animali dal bisturi della scienza. Si terrà oggi pomeriggio a Roma, in piazza della Repubblica, la manifestazione contro la vivisezione. Un tema di attualità in questi giorni a seguito della direttiva europea approvata lo scorso 8 settembre che, invece di fissare regole più rigide riguardo a questa pratica, allarga la platea delle potenziali cavie includendo cani e gatti randagi.

    “Mica siamo cani o gatti” ha commentato nei giorni scorsi Marisa Laurito, tra la folta schiera di personaggi che in questi giorni si sono spesi per sostenere le proteste. E in effetti se la crudeltà verso il genere animale pone in generale problemi etici, a scuotere di più le coscenze è proprio la tortura a scopo scientifico di quelle stesse bestiole che abbiamo in salotto. E lo slogan della manifestazione romana sarà infatti “Fermare Green Hill”, dal nome della principale azienda italiana, che alleva cani beagle destinati ai laboratori per la ricerca scientifica.

    Al corteo prenderà parte anche il ministro del turismo, Michela Vittoria Brambilla, nonostante le polemiche interne alla maggioranza. E nonostante pochi giorni fa il Senato abbiamo modificato un testo di legge, rimuovendo il divieto di mozzare coda, orecchie, corde vocali a cani e gatti.

    Ricerca personalizzata