Oggi l’allerta meteo si sposta su Calabria e Basilicata

L’ondata di maltempo che sta coinvolgendo in questi giorni l’Italia sembra non conoscere fine.

Dopo aver ritrovato il corpo senza vita del medico siriano, Elias Kassabji, trasportato dalle onde del rio Sessarego di Genova, ad oltre 400 metri dal punto dell’incidente, e la scomparsa di un uomo nel Modenese, precisamente a Bastiglia, il territorio italiano è ancora in allarme.

Gli esperti hanno previsto per i prossimi giorni forti piogge e violenti temporali sulle regioni centro-meridionali.
Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un’allerta meteo con criticità rossa, cioè il livello d’allarme più alto, per rischio idrogeologico nei bacini Agri-Sinni della Basilicata ed il versante tirrenico settentrionale della Calabria.

La nuova allerta meteo prevede numerose precipitazioni sparse, anche a carattere di rovesci, su Sardegna e Lazio.
Per le prossime 24-36 ore, ci saranno piogge diffuse in Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, Puglia, Molise e Abruzzo.
I fenomeni più intensi e persistenti si presenteranno però soprattutto in Campania, Basilicata e Calabria, accompagnati da rovesci e forti raffiche di vento.

Il Dipartimento della Protezione Civile, ricorda che probabilmente questa situazione potrebbe portare a disagi ben più gravi e pesanti, come estese frane superficiali, colate rapide di detritiche o di fango, possibili cadute di massi.

Non resta che sperare che questi fenomeni climatici terminino in fretta e senza provocare ulteriori danni al territorio ed alla popolazione.

Ricerca personalizzata