Omega 3, i 13 cibi benefici per la tua salute

Gli omega 3 fanno bene alla salute. Stanchi di sentirvelo ripetere? Nell’articolo di oggi vogliamo concentrarci soprattutto su quali sono i cibi ricchi di questo acido grasso essenziale in modo che possiate introdurlo in modo corretto nella vostra alimentazione.

Il nostro corpo infatti non è capace di sintetizzare gli omega 3. Ciò significa che dobbiamo integrarlo attraverso l’alimentazione. Prima di procedere con l’elenco, vediamo insieme brevemente quali sono i maggiori benefici.

Tutti i benefici degli omega 3

Gli omega 3 migliorano la circolazione sanguigna ma soprattutto, riducono in modo significativo il rischio di sviluppare malattie dell’apparato cardiovascolare. Perché resti in salute però, dobbiamo anche abbandonare alcune cattive abitudini come per esempio fumare le sigarette.

Questi acidi grassi essenziali sono eccellenti per le donne in menopausa. Riducono il rischio che si sviluppi la degenerazione maculare e cosa molto importante, durante il periodo della gravidanza rafforzano si il sistema immunitario della mamma, ma migliorano lo sviluppo della vista del bambino e tutte le sue capacità cognitive.

Sono preziosi anche per gli anziani. Questo perché previene la degenerazione celebrale e migliora le condizioni già in essere. Rende il linguaggio più sciolto e migliora anche la capacità di memoria. Inoltre nei bambini, promuove la capacità di apprendimento.

Cibi ricchi di omega 3

  1. Merluzzo
  2. Tonno
  3. Sardine
  4. Salmone
  5. Aringhe
  6. Sgombro
  7. Olio di lino
  8. Semi di lino
  9. Noci
  10. Mandorle
  11. Nocciole
  12. Alghe
  13. Fagiolo di soia
  14. Verdure a foglia verde (in grandi quantità, la presenza di omega 3 è variabile)

Abbiamo visto che i primi in elenco sono pesci azzurri, famosi proprio per l’alto contenuto di omega 3 ma soprattutto, come sostituti della carne rossa. Tuttavia per ottenere i benefici sperati, assicuratevi che siano di provenienza controllata, perché altrimenti c’è un alto rischio siano inquinati. C’è da dire anche che nel pesce di allevamento (quello maggiormente venduto), le dosi di omega 3 sono decisamente inferiori.

Di tutti gli alimenti in elenco, dopo il pesce azzurro, la noce è forse quello più noto per essere ricco di omega 3. Contiene infatti l’acido alfa linoleico, il quale nutre il cervello e tra l’altro aiuta a prevenire la comparsa del morbo di Alzheimer. Secondo gli esperti andrebbero introdotte almeno sei noci al giorni nell’alimentazione.

Tuttavia, anche i vegetali a foglia verde ne contengono in quantità più o meno alte. Specialmente i vegetariani e i vegani dovrebbero consumarne moltissime, proprio per non rischiare una carenza di omega 3.

Di solito chi segue una dieta variegata non ha problemi ma, sapere quali sono i cibi che ne sono ricchi permette di integrarli meglio, specialmente se tendiamo a escludere molti cibi dall’alimentazione per gusti o motivi di salute.

All’incirca sono raccomandati 2-3 grammi al giorno di omega 3. Particolare attenzione va riservata ai bambini i quali si sa, tendono a evitare sia i vegetali che il pesce. Un buon suggerimento è quello di preparare piatti diversi dal solito, che mascherano un po’ la presenza di questo prodotti.

Ricerca personalizzata