Online Predator in crescita: ecco riconoscerli e come difendersi.

Predatori online
Predatori online

In tempi recenti abbiamo assistito ad una rivoluzione tecnologica che ha letteralmente stravolto le nostre esistenze. Le nostre abitudini sono cambiate rispetto a 20/30 anni fa, la società è profondamente mutata e perfino i pericoli oggi sono diversi rispetto al passato.
Infatti quando non esistevano i social network ed internet era un posto riservato a pochi “nerd”, i ragazzini non erano ancora vittime del cyberbullismo e nessuno correva il rischio di subire un furto di identità digitale. Oggi queste minacce sono sempre più frequenti, ma fra tutti i pericoli di internet, ce n’è uno che spaventa particolarmente: rimanere vittima di un predatore del web.

Ma cos’è un predatore del web? Da quali scopi è mosso? Come si comporta e come adesca le sue prede?

Giusto la settimana scorsa abbiamo riportato la terribile notizia di una ragazzina di 15 anni drogata, stuprata ed uccisa da una persona conosciuta su internet.
Ecco, proprio questo è uno dei più recenti casi di vittima di un predatore Online.
Questi terribili “predatori” non sono altro che maniaci senza scrupoli che attraverso internet si avvicinano a persone deboli, spesso minorenni, con l’intenzione di abusare sessualmente di loro.
Solitamente queste persone utilizzano i social e soprattutto le chat per identificare le loro prede.
Proprio per questo motivo abbiamo chiesto alcuni consigli agli esperti di Echat, la chat più longeva e frequentata d’Italia, per capire quali sono i metodi per riconoscere e difendersi da un malintenzionato, chattando in totale sicurezza.

Come riconoscere un maniaco

Riconoscere un malintenzionato non è affatto semplice, soprattutto perché la loro abilità è proprio quella di identificare e colpire le persone più fragili, che non hanno effettivamente le capacità o la forza per accorgersi in tempo di ciò che sta accadendo. Fortunatamente spesso i metodi e le strategie  sono le medesime, quindi è possibile determinare un modello comportamentale che viene applicato quasi in tutti i casi.

Solitamente infatti il malintenzionato frequenta chat, forum e social che garantiscono l’anonimato, in modo tale da potersi nascondere dietro un nickname. Il modo più utilizzato per adescare una potenziale vittima è quella di trovare dei punti di incontro per innestare un dialogo che diventa sempre più frequente e continuo nel tempo.

Dopo aver stretto un legame di conoscenza il malintenzionato cerca di accrescere la sua credibilità agli occhi della vittima, cerca di conquistarsi la sua fiducia, facendo domande sulla sua vita privata ed offrendo consigli. Proprio in questa fase il predatore si concentra sulla ricerca di leve psicologiche da poter utilizzare a suo vantaggio, cercando ad esempio di capire se la vittima ha difficoltà familiari o problemi affettivi, e proponendosi come unica alternativa concreta alla mancanza di amore/conforto.

Dopo aver conquistato la fiducia della vittima, il predatore comincia a chiedere informazioni sulla sua vita privata (luogo di residenza, scuola in cui studia, nomi degli amici e dei familiari, indirizzo di casa, numero di telefono ecc.), avanza richieste sempre più esplicite talvolta anche di natura sessuale (foto, sesso telefonico) e tenta di mettere la vittima contro i propri familiari ed amici, cercando di plasmare la sua mente affinché si convinca del fatto che nessuno al mondo le vuole bene al di fuori di lui/lei.
Infine chiede insistentemente un incontro di persona, durante il quale porterà a compimento il suo diabolico piano.

Come difendersi

Dopo aver analizzato il comportamento tipico di un predatore vi forniamo adesso alcuni consigli per difendervi e chattare in sicurezza:

1 – Proteggi la tua identità: non usare mai il tuo vero nome per la creazione di un nickname. Non fornire i tuoi dati su internet mai!

2 – Mantieni alta la guardia: non puoi mai sapere chi si trova dall’altra parte del monitor, quindi non fidarti di nessuno, non fidarti di ciò che ti viene detto.

3 – Usa solo chat protette o monitorate da un moderatore: prediligi le chat più famose, quelle in cui le discussioni vengono controllate da moderatori, ed evita di usare sistemi di messaggistica istantanea con uno sconosciuto.

4 – Parla con genitori e amici: Internet è un ottimo strumento per farsi nuove amicizie, ma per essere certi di non cadere nelle grinfie di un malintenzionato è bene raccontare ai propri cari ciò che avviene online. Parlate ai vostri genitori o ai vostri amici delle persone che avete conosciuto online.

Ricerca personalizzata