Oscar 2014, Cate Blanchett miglior attrice protagonista

I pronostici sono stati confermati: nella notte degli Oscar 2014, Cate Blanchett è stata premiata con la statuetta per la miglior attrice protagonista. Dopo aver vinto il Golden Globe, il SAG, il BAFTA, la Blanchett si aggiudica il premio più importante per la sua splendida interpretazione in Blue Jasmine di Woody Allen.

A quanto pare, le polemiche riguardanti la vita privata del noto Woody non hanno influenzato negativamente la Blanchett, che ha battuto grandi rivali come Meryl Streep (I segreti di Osage County), Judi Dench (Philomena) e le più quotate Sandra Bullock (Gravity) e Amy Adams (American hustle), unica della cinquina a non aver mai vinto l’Oscar.

Per la Blanchett questa è la seconda statuetta, dopo quella vinta nel 2005 come miglior attrice non protagonista per la sua Katherine Hepburn in The Aviator. Ha ottenuto, con quella di quest’anno, ben 6 nomination. La prima la ebbe nel 1998 per la sua interpretazione in Elizabeth, per cui vinse Golden Globe e BAFTA, ma fu battuta da Gwyneth Paltrow. Dopo il premio del 2005, nel 2007 fu nominata come non protagonista per il conturbante ruolo in Diario di uno scandalo, dove recitava al fianco della sua rivale Dench, ma venne battuta dall’esordiente Jennifer Hudson. Il 2008, invece, ebbe una doppia nomination, ma anche una doppia delusione: se scarse erano le possibilità di vittoria come protagonista per Elizabeth – The Golden Age (vinse Marion Cotillard), era data per favorita, dopo le vittorie ai Golden Globe e a Venezia, come non protagonista per la magnifica interpretazione in Io non sono qui, ma agli Oscar venne sconfitta da Tilda Swinton.

Ricerca personalizzata