Una notte di pura magia ed eleganza, scandita da una sfilata di abiti da favola, con luccichii e tessuti preziosi, indossati dalle più belle dive di Hollywood. Una notte che cattura gli sguardi di tutto il mondo, l’occhio critico di chi aspetta il minimo errore dei protagonisti e lo sguardo pieno di ammirazione di chi sogna. Perché gli Oscar in fondo sono anche questo.

Ma accanto alle grandi attrici che gareggiano alla ricerca dell’abito più bello, per non passare inosservate agli occhi del pubblico, ci sono loro, i sex symbols americani che negli ultimi anni si stanno dando un gran da fare per non sfigurare accanto alle proprie colleghe e compagne.

Per questa 86esima edizione non ci sono grandi soprese in fatto di look o la necessità di strafare per essere notati. C’è il trionfo della grande bellezza, evidenziata attraverso linee classiche, con un evidente sguardo al passato. Attori e registi hanno sfoggiato smoking di varie nuances e tagli sartoriali, con un unico accessorio comune, il papillon.

Il protagonista del red carpet è stato lui, Jared Leto, che un po’ per il suo abituale aspetto trasandato, un po’ per il papillon color rosso fuoco firmato Henry Winstin, è riuscito a rubare la scena a diverse donne. Il suo smoking spezzato con pantaloni scuri e giacca bianca firmato Yves Saint Laurent, non è passato inosservato, così come la sua chioma con shatush e la lunga barba. Ma l’accessorio vincente è stata sicuramente la sua mamma, che lo ha visto trionfare nella grande notte.

Anche Matthew McConaughey ha seguito i passi di Jared Leto, indossando un abito firmato Dolce e Gabbana, con pantaloni neri spezzati da giacca e camicia bianca. Anche per lui farfallino nero, con aggiunta di un gilet dello stesso colore.

Leonardo Di Caprio sembra non uscire più dagli abiti indossati in ‘The Wolf of Wall Street’. Completo classico nero firmato Giorgio Armani, camicia bianca impeccabile, papillon nero e la stessa posa assunta per la locandina del film di Martin Scorsese, uscito a mani vuote dal Dolby Theatre di Los Angeles.

Giorgio Armani ha vestito anche i grandi vincitori nostrani, Paolo Sorrentino e Toni Servillo, che si sono presentati in un classico tuxedo nero.

Sembra che il passare del tempo non abbia alcun effetto su Brad Pitt, che con la semplicità di uno smoking nero ha colpito con un fascino intramontabile, accanto alla meravigliosa compagna Angelina Jolie.