Paella

PAELLA

Ingredienti per 10-12 persone

700 g petto di pollo – 600 g circa riso patna – 400 g lonza di maiale – 400 g calamari tagliati ad anelli – 250 g pisellini surgelati – 24 cozze – 12 code di gamberi – 12 scampi – 6 salsicce piccanti (tipo “luganega”) – 2 peperoni gialli – 2 peperoni rossi – 1 piccola coda di rospo, a tocchetti – cipolla – polpa di pomodoro – 1,5 litri di brodo – vino bianco – aglio – zafferano – peperoncini piccanti – prezzemolo – olio d’oliva – sale

Far aprire le cozze, filtrare la loro acqua e conservarla. In una teglia larga (meglio se quella apposta per paella) soffriggere una cipolla media tritata, l’aglio e i peperoncini con un poco d’olio e acqua.
Mettere poi a rosolare, nell’ordine: la carne (il pollo e la lonza a tocchetti), per 10 minuti, poi toglierla; i calamari, la coda di rospo e le salsicce tagliate a pezzi, ancora per 10 minuti, salando e bagnando con vino bianco; toglierli entrambi, aggiungere 100 g di polpa di pomodoro e cuocere per circa 20 minuti, aggiungere quindi i piselli e i peperoni tagliati a striscioline sottili e infine le code di gamberi.
Unire il riso alla paella, rosolarlo, aggiungere l’acqua delle cozze, la carne e il pesce messi da parte, metà delle cozze sgusciate, il prezzemolo tritato, lo zafferano sciolto in poco brodo bollente.
Coprire di brodo, poi passare in forno per 20 minuti mescolando solo una volta a metà cottura. Decorare con le cozze rimaste con il loro guscio e con gli scampi, che saranno stati fritti in olio bollente.

Per la serie delle ricette medievali:

Funghi saltati alle Spezie

Ingredienti

  • Per 6 persone
  • 500 g di funghi selvatici o di champignons
  • 1 cipollina
  • olio d’oliva di buona qualità
  • 1 pizzico di pepe nero
  • 1 pizzico di noce moscata in polvere
  • 1 cucchiaino di coriandolo in polvere
  • sale

Puliamo e laviamo i funghi. Tagliamoli in pezzi non troppo piccoli e cuociamoli in acqua bollente per almeno 10 minuti. Scoliamoli con cura. Nel frattempo tritiamo finemente la cipolla e facciamola rosolare in un filo d’olio. Aggiungiamo i funghi e rosoliamoli per qualche istante a fuoco vivo. Saliamo e aggiungiamo le spezie. Abbassiamo la fiamma, copriamo e facciamo bollire a fuoco lento per circa 15 minuti. Mescoliamo di tanto in tanto e, quando sono ben dorati, serviamoli caldi.

Suggerimenti:

L’ideale sarebbe preparare questa ricetta utilizzando funghi selvatici che sono, ovviamente, molto saporiti e gustosi; qualora non se ne disponga, gli champignons andranno benissimo e, con la loro delicatezza, saranno un piacevole sorpresa per il nostro palato.

I SEGRETI DEL LIMONE

Per ottenere più succo dal limone, prima di tagliarlo massaggialo, cioè fallo ruotare sotto al palmo della mano aperta imprimendo una leggera pressione, quindi taglialo in due e spremilo. Ammorbidendosi il limone rilascerà più succhi.

Quando si usa la grattugia per grattare la buccia di limone, si fa fatica per recuperarla tutta e si lascia parecchia buccia tra i buchini della grattugia. Per non avere questo problema basta mettere un pezzo di carta forno sulla grattugia e poi, tenendo grattugia e carta con una mano, iniziare a grattugiare il limone.

Succo di limone fresco: versa il succo negli stampini per il ghiaccio il succo dei limoni, metti in frezeer e l’avrai pronto ad ogni occorrenza.

Rimedi per la salute e la bellezza:
Cistite
: bere la mattina a digiuno e la sera prima di andare a letto un bicchiere d’acqua calda con il succo di limone e 2 cucchiaini di miele (per 15 giorni).
Duroni sotto la pianta dei piedi: massaggiarli mattina e sera con un batuffolo di cotone imbevuto con succo di limone.

Mal di stomaco: bollire bucce di limone con zucchero.
Mal di gola, raffreddore e tosse: bere un bicchiere
di acqua calda con il succo di mezzo limone e un cucchiaino di miele (favorisce anche il sonno).
Acne e punti neri: mettere direttamente il succo di limone sulla pelle e lasciare asciugare.
Lentiggini: per schiarire le lentiggini, strofinare del succo di limone leggermente salato.
Insonnia: bere, prima di coricarsi, una tazza di acqua calda con due cucchiaini di miele e il succo di un limone e un arancio.
Rimedi per la casa:
Pulire il marmo: per macchie resistenti usare acqua e succo di limone.
Pulire il rame e bronzo: strofinare con succo di limone
Mantenere fresco un limone tagliato: immergerlo
con la parte tagliata in un piattino con un po’ di acqua fresca.
Spazzola indurita: immergerla in acqua, limone  e sale grosso.
Deodorante: se è finito, sostituirlo con un batuffolo di cotone imbevuto di succo di limone.
Bucato candido: inserire nella lavatrice un limone tagliato a metà e privato dei semi.
Carne di pollo: il succo e la scorza grattugiata di limone rendono più tenera la carne di pollo. Prima di cucinarlo, sfregatelo bene con il succo di limone  e mettete all’interno le bucce grattugiate.
Piastra del ferro da stiro: per pulirla, passare una fettina di limone.
Odore della canfora nell’armadio: per toglierlo, passare al suo interno un panno bagnato con del succo di limone, infine lasciar prendere aria.
Odore di bruciato nell’aria: per eliminarlo, bollire alcuni spicchi di limone in un po’ d’acqua.

Ricerca personalizzata