Papa Francesco unico: “Rimuovete la mia statua in Argentina, il culto è verso Dio, non verso di me”

Un Papa straordinario, che in pochi mesi si sta facendo amare da tutti, credenti e non, per la sua semplicità, l’aver rinnegato ritualità e fasti della Chiesa con la sua genuina umiltà, per le riforme che sta attuando in merito di giustizia ecclesiastica e la pulizia dello Ior, dopo gli scandali passati.

Ma oggi noi di BlogLive vogliamo invece raccontarvi un’altra storia, sicuramente meno importante ma dal significato simbolico altissimo. A Buenos Aires (dove il Papa è nato ed è stato arcivescovo), nei giardini della Cattedrale Metropolitana, era stata esposta una statua che lo ritraeva sorridente mentre impartiva la benedizione, opera dell’artista Fernando Pugliese.

Appena saputolo, il Pontefice si è messo al telefono chiedendo la rimozione immediata della statua, perchè contrario al culto della personalità. Il culto infatti, ha fatto notare giustamente Papa Francesco, è dovuto a Dio e non a lui.

E così la statua dopo 10 giorni è stata rimossa, come da richiesta del Santo Padre. Un altro esempio che speriamo serva a rendere più gentile il cuore di tanti uomini potenti del Mondo, chiusi nel loro gretto egoismo e nutriti da una superbia irritante che nulla hanno a che vedere con l’autorevolezza degna di personalità importanti.

Ricerca personalizzata