Passera: “Fortunato di esser nato in Italia”

    Corrado Passera, amministratore delegato di Intesa-Sanpaolo, alla presentazione del libro di Monsignor Vincenzo Paglia e Franco Scaglia, la settimana scorsa, esprime la sua visione ottimistica e positiva sul futuro dell’Italia.

    Ribadisce di sentirsi fortunato ad essere nato in Italia, perchè il nostro Paese è tra quelli che più di tutti ha la potenzialità di sfruttare i mercati emergenti, per crescere.

    Ciò che manca, secondo l’ad della banca, è una visione di insieme del Paese, una meta, un obiettivo comuni.

    Critica il nostro sistema politico, che non sempre risponde alle richieste dei cittadini, ma conferma il suo giudizio positivo sul futuro italiano: il Paese ce la può fare, a patto che tutti paghino le tasse, che chi deve decidere possa decidere e poi auspica che, dopo il crollo, a Pompei tutto venga rimesso a posto.

    Ricerca personalizzata