Paul McCartney compie 70 anni, l'album tributo delle star

Non è certo da tutti vedere il proprio compleanno celebrato tramite la pubblicazione di un album al quale prendono parte alcune tra le star più note del mondo musicale internazionale, ma se ci si chiama Paul McCartney, dopotutto ce lo si può anche aspettare. Così, in occasione del suo settantesimo compleanno, saranno molti i musicisti che prenderanno parte alla pubblicazione ripercorrendo le principali tappe della carriera dell’ex Beatle.

A colpire è la varietà della provenienza degli artisti coinvolti dal produttore Rakph Sall: spiccano pietre miliari quali Brian Wilson, dei Beach Boys, e Billy Joel, ma anche personaggi più inaspettati, dai Cure ai Kiss, che contribuiranno a dare all’album un carattere variegato e testimoniano quanto la musica dei Beatles e di McCartney sia stata in grado di influenzare le generazioni e i più diversi stili.

Così, all’interno dell’album di prossima pubblicazione sarà possibile scovare delle cover eseguite dai Kiss e da Corinne Bailey Rae accanto ad interpretazioni eseguite da Wanda Jackson, Steve Miller, Heart e Ronnie Spector, per omaggiare Sir Paul. L’album in arrivo non costituisce, del resto, l’unico riconoscimento recentemente riscosso da McCartney, entrato proprio il 9 febbraio nella Hollywood Walk of Fame.

Paul McCartney ha infatti ottenuto una stella lungo la celebre strada che omaggia le principali figure dello show business mondiale. Si tratta dell’ultimo dei quattro Beatles a ricevere tale onirificenza: nel 1998 è stata dedicata una stella collettiva all’intero gruppo, con l’aggiunta di una stella postuma a John Lennon. Ad essa è seguita la stessa postuma a George Harrison nel 2009, mentre nel 2010 è toccato a Ringo Starr. Anche sulla Hollywood Walk of Fame i Beatles, ora, sono al completo.

Ricerca personalizzata