Per Unioncamere stage e tirocini sono fondamentali per trovare lavoro

Nella giornata di ieri si è tenuto il JobDay, la Giornata del Lavoro e del fare Impresa promossa da Unioncamere, contemporaneamente in 42 Camere di commercio sparse in tutta Italia.
Il JobDay è stata anche un’occasione per discutere della buona riuscita del progetto ScuolaLavoro proprio con i protagonisti di questa esperienza, ovvero i giovani studenti che hanno partecipato all’iniziativa con stage o giornate formative.

Il progetto ScuolaLavoro ha attirato l’attenzione di molti giovani, non solo studenti delle scuole superiori, ma anche universitari, e grazie a Unionecamere e alle imprese che hanno aderito 1.400 ragazzi hanno svolto uno stage durante il periodo estivo. Requisito indispensabile era la conoscenza dell’inglese, poiché molte offerte di tirocinio provenivano anche dall’estero.

Mentre nel mese di ottobre, 1.600 studenti hanno partecipato a una giornata di lavoro accanto ad un imprenditore per imparare le basi del mestiere proprio sul campo.
ScuolaLavoro e JobDay si sono quindi rivelati ottimi strumenti per permettere ai giovani di fare vere esperienze lavorative, di capire la propria indole e di iniziare quindi a fare scelte lavorative mirate.

Ferruccio Dardanello, presidente di Unionecamere, si è espresso in modo particolarmente soddisfatto nella giornata di ieri, affermando che “tirocini e stage sono una delle vie maestre per trovare un lavoro al giorno d’oggi. Lo sono anche per capire le inclinazioni, per scegliere una strada di studio o di lavoro confacente alle aspettative e alle peculiarità dei nostri ragazzi.”

Il Sistema camerale si sta quindi impegnando a rafforzare il rapporto tra scuola e imprese, tentando di diminuire la distanza tra il mondo della formazione e quello del lavoro.

Ricerca personalizzata