Picchiata perchè difende un cane

    Picchiata perché difende un cane dal suo “padrone”. È accaduto a Porto Torres, in Liguria.

    La donna, che per il momento preferisce rimanere anonima, nota un cane legato nell’androne di un palazzo, il quale viene trattato in malo modo dai suoi padroni. Il cagnolino, stando a quanto detto dalla donna, viene lasciato sempre legato, lavato con acqua fredda e non sempre nutrito.

    Notate le difficili condizioni del cane, la donna decide di portargli da mangiare, ma proprio questo inizia a infastidire l’artefice dell’aggressione. Svariate volte, i proprietari del cane avrebbero aggredito la donna, fino a quel momento solo verbalmente, infastiditi dalle ovvie attenzioni che la signora riservava al povero cagnolino.

    Nonostante tali episodi, la donna non si lascia intimidire e chiede l’intervento delle guardie eco zoofile, che purtroppo non risolvono la questione.

    Quest’ultima iniziativa, però, scatena l’ira dei padroni. Lo scorso fine settimana, un ragazzo si fionda in strada e aggredisce la donna con diversi pugni che la gettano a terra. Il tutto si verifica sotto gli occhi increduli di alcuni passanti e del marito della donna, il quale interviene rispondendo all’aggressore, mentre i presenti cercano di placare la situazione.

    Una settimana di cure per contusioni ed ematomi al volto e al torace, nonché una sospetta rachide cervicale. Questo è quanto la donna si è guadagnata per aver fatto ciò che una qualsiasi persona civile avrebbe fatto, cioè per aver denunciato maltrattamenti verso una creatura innocente.

    I carabinieri hanno aperto un’indagine e stanno sentendo le testimonianze dei presenti per fare luce sull’episodio.

    Ci auguriamo che la donna in questione si riprenda presto, che provvedimenti reali vengano presi per la tutela del cane e che quest’uomo venga punito adeguatamente.

    Ricerca personalizzata