Pif regista con La mafia uccide solo d’estate

Gli stereotipi sulla Sicilia e sulla mafia sono duri a morire, soprattutto quando ci si mettono film e fiction a diffonderli e instillarli nella cultura popolare. Chi è nato e cresciuto in quella terra sa bene che non è tutto come ci viene mostrato. Sarà per questo che per il suo esordio alla regia Pierfrancesco Diliberto, meglio noto come Pif, ha scelto di parlare proprio della sua terra d’origine, realizzando finalmente un sogno covato a lungo.

Il tema del primo film da regista dell’ex iena di Italia uno, poi conduttore su MTv de “Il Testimone”, lo si capisce già dal titolo: “La mafia uccide solo d’estate”. Un tema sentito e scottante filtrato però dallo sguardo curioso e disincantato di un bambino nato negli anni ’70. Una prospettiva che infonde a questa commedia la giusta leggerezza, di quel tipo discreto, non invadente, che invita allo stesso tempo a riflettere.

Il film è una sorta di storia di formazione civile e sentimentale di un bambino di nome Arturo, nato a Palermo lo stesso giorno in cui Vito Ciancimino, noto per rapporti con ambienti criminali, in particolare con la famiglia dei corleonesi, viene eletto sindaco. Sullo sfondo dei più noti e tragici eventi legati alla mafia accaduto tra gli anni ’70 e ‘90, si racconta un ventennio di storia della Sicilia ma soprattutto della vita di Arturo e dei suoi innumerevoli tentativi di conquistare il cuore di Flora, la compagna di banco snob e ricca di cui si è invaghito alle elementari. Mentre cresce, senza mai smettere di corteggiare Flora (Cristiana Capotondi), Arturo (Pierfrancesco Diliberto) diventa sempre più consapevole dei fatti di sangue che sconvolgono la sua città, quasi sempre d’estate. Diventato giornalista, Arturo comincia ad interessarsi di mafia. La sua ostinazione nel raccontarla fa separare i due ragazzi che si ricongiungeranno solo dopo le stragi del 1992 in cui morirono i giudici Falcone e Borsellino.

la mafia uccide solo d'estate

In attesa di sapere se sarà presentata al prossimo Festival Internazionale del Cinema di Roma (8 al 17 novembre), dal 28 novembre la pellicola uscirà nelle sale italiane, distribuita da 01 Distribution. Nel cast, accanto a Pierfrancesco Diliberto e Cristiana Capotondi, un nutrito gruppo di attori siciliani tra cui Claudio Gioè, Ninni Bruschetta, Teresa Mannino e Barbara Tabita.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=i7SfARhL9ws[/youtube]

Ricerca personalizzata