Pipistrelli vampiri assassini, 10 vittime in Perù

    Pipistrelli vampiri assassini. Sembra il titolo di un film dell’orrore – e forse lo è – ma negli ultimi mesi in Sud America l’incubo pare essere diventato realtà. Psicosi o leggende metropolitane? Niente affatto, il pericolo è noto da tempo in America Latina ma in queste ore in Perù è vero allarme: secondo quanto riporta il Sun, sarebbero una ventina le persone decedute dopo essere state morse da pipistrelli vampiri. Tra le vittime cinque bambini e 15 adulti, ma si pensa che complessivamente siano state morse circa 3.500 persone.

    Teatro dell’attacco sarebbe una regione remota dello stato sudamericano, nel Nord Est dell’area amazzonica. Ma non sono le bestione emofaghe ad essere direttamente portatrici di morte. A rendere letale il morso di questi animaletti succhiasangue sarebbe il diffondersi della rabbia, che viene trasmessa agli umani attraverso il morso. I pipistrelli attaccano le loro vittime durante il sonno, proprio come fanno per le loro abituali prede e rende appetitoso il sangue umano sarebbe, secondo gli esperti proprio la sparizione dei loro abituali spuntini a quattro zampe (bovini, maiali selvatici e capre) causata dalla deforestazione.

    Il ministro della salute del Perù ha mandato delle squadre di emergenza nella regione, ma si preannunciano altre morti, perché i villaggi sarebbero dispersi e difficili da raggiungere per mettere in atto una profilassi tempestiva. E per i nostri amici pipistrelli? Anche per loro la rabbia è mortale e la possibilità di vaccinarli molto, molto remota. Ecco il pipistrello succhiasangue in azione nel video qui sotto, impressionante![youtube]http://www.youtube.com/watch?v=9Va9ull44yw[/youtube]

    Ricerca personalizzata