Pistorius, il processo sarà in diretta tv

Nonostante l’opposizione dei legali di Oscar Pistorius, il processo al campione paraolimpico per l’omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp sarà trasmesso in diretta dalle tv di tutto il mondo.
La Corte sudafricana ha infatti dato la sua autorizzazione a riprendere almeno una parte del processo a carico di Pistorius, che si aprirà lunedì 3 marzo a Pretoria e sarà invece trasmesso integralmente in diretta radiofonica. Si potranno riprendere «le sezioni autorizzate», ha stabilito il giudice Dunstan Mlambo.

L’avvocato Barry Roux aveva sottolineato che la diretta delle udienze da parte di numerosi media avrebbe violato i diritti del suo assistito. «Se una persona è famosa si possono infrangere i suoi diritti?» aveva domandato l’avvocato alla Corte. Evidentemente, invece, il giudice ha ritenuto di dover garantire anche il diritto di cronaca, dato che l’omicidio si Reeva, sconvolse non solo il Sudafrica, ma il mondo intero, considerata anche l’accusa di premeditazione.

Pistorius si è sempre difeso dicendo che si trattò di un incidente, ma sono in pochi a credere che l’utilizzo di un intero caricatore contro la sua fidanzata possa essere stato una semplice fatalità. Sarà il processo, comunque, con tanto di diretta, a ricostruire i drammatici avvenimenti di quella notte. Stando a quanto dichiarato dall’ex atleta, al buio avrebbe scambiato la fidanzata per un ladro e per paura avrebbe sparato. L’accusa sostiene invece che si trattò di omicidio volontario avvenuto dopo un violento litigio.

Le televisioni, comunque, potranno riprendere e trasmettere parte del processo, che inizia a distanza di poco più di un anno da quel drammatico 14 febbraio.

[Credits foto: BBC]

Ricerca personalizzata